Gare e Appalti

| Home  | Amministrazione Trasparente |   Bandi di gara scaduti (al 24/3/2014) | Autorizzazioni al Subappalto |

CONCESSIONE A TITOLO ONEROSO DELLO SFRUTTAMENTO COMMERCIALE DEI PALI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA MEDIANTE INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI. DURATA TRIENNALE CON OPZIONE DI EVENTUALE RINNOVO PER UN ULTERIORE PERIODO DI TRE ANNI DECORRENZA 01.01.2020

01-PROCEDURA APERTA

Procedura

Cig 7988252217

Oggetto CONCESSIONE A TITOLO ONEROSO DELLO SFRUTTAMENTO COMMERCIALE DEI PALI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA MEDIANTE INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI. DURATA TRIENNALE CON OPZIONE DI EVENTUALE RINNOVO PER UN ULTERIORE PERIODO DI TRE ANNI DECORRENZA 01.01.2020

Importo appalto (Euro) 5,101,200.00

Tipo appalto Servizi

Tempi di completamento in giorni 1096


Termini

Scadenza presentazione offerte 30/09/2019  12.00

Elenco delle sedute




Elaborati di gara

Elenco degli allegati

Elenco dei link




Chiarimenti

Descrizione Chiarimento PI266390-19
Ultimo aggiornamento 16/09/2019 11:07

Domanda: E' possibile fare campagna temporanee per periodi superiori al mese e per lo stesso soggetto?

Risposta: E' possibile fare più campagne temporanee consecutive per lo stesso soggetto, ma con denunce/dichiarazioni distinte in quattordicine e, quindi, anche per periodi superiori a 14 giorni - 28 giorni - 42 giorni. Il pagamento dell'imposta sulla pubblicità e del canone seguono le regole descritte relativamente all'utilizzo per le campagne pubblicitarie temporanee sui 120 pali o sui 220 pali extra.

Chiarimento PI266374-19
Ultimo aggiornamento 16/09/2019 11:03

Domanda : Nello schema economico finanziario, viene richiesto l'inserimento del "costo manodopera". Si intende nello specifico il costo della manodopera che effettuerà le installazioni o il costo in generale del personale utilizzato dalla nostra azienda per la gestione dell'appalto?

Risposta : Nell’Allegato C: "Schema Piano Economico Finanziario" per costo della manodopera si intende quella che effettuerà le installazioni degli impianti pubblicitari. I costi ad esempio per il personale amministrativo per la gestione del contratto possono essere inseriti nel rigo H) ALTRI ONERI DI GESTIONE dettagliando la tipologia di costo.

Chiarimento PI266372-19
Ultimo aggiornamento 16/09/2019 11:01

Domanda : Il requisito di nidoneità professionale vanno inseritri nella documetazione di gara o trasmessi a mezzo AVC pass

Risposta : Come indicato nel Disciplinare di gara Punto 13.2 .”DOCUMENTO DI GARA UNICO EUROPEO”Parte IV: Il concorrente deve dichiarare di possedere tutti i requisiti richiesti dai criteri di selezione barrando direttamente la sezione «α> ovvero compilando quanto segue: a) la sezione A punto 1) per dichiarare di essere iscritti in un registro professionale o commerciale nello Stato membro. La stazione appaltante verificherà il requisito professionale per le ditte con sede legale in Italia dalla visura camerale e per le ditte estere presso l’Autorità che verrà indicata nella parte IV Punto A) Non occorre pertanto inserire altra ed ulteriore documentazione

Chiarimento PI266368-19
Ultimo aggiornamento 16/09/2019 10:59

Domanda : Non è chiaro come presentare l'offerta economica. Sul foglio prodotti inserito su SATER è previsto l'inserimento di due voci, oltre al costo manodopera e oneri sicurezza. La prima voce è prezzo offerto per um iva esclusa, La seconda voce è valore offerto Cosa dobbiamo inserire, l'offerta totale per 3 anni

Risposta : L’operatore economico deve inserire sia il prezzo offerto per unità di misura che il valore offerto. I due dati coincidono in quanto l'unità di misura è 1. Il punteggio è attribuito dal sistema in base al valore offerto (riferito ai 3 anni)

Chiarimento PI252516-19
Ultimo aggiornamento 05/09/2019 11:56

Domanda : Nei 220 pali extra anche per una sola quattordicina si paga il canone e l’ICP per l’intero mese di riferimento? E se la quattrodicina di riferimento fosse a cavallo di due mesi, pagherei canone e ICP per due mesi anche se la richiesta di palo aggiuntivo fosse per una sola quattordicina?

Risposta : Il canone mensile è dovuto anche per una sola quattordicina ricompresa nel mese di riferimento; se la quattordicina di riferimento fosse a cavallo di due mesi deve essere versato un canone relativo a due mesi interi anche se la richiesta di esposizione temporanea su palo aggiuntivo fosse per una sola quattordicina. L'imposta sulla pubblicità viene pagata ad ogni dichiarazione per 14 giorni (anche se con tariffa mensile). Se in un mese fanno due campagne e due dichiarazioni pagano due volte. La norma parla di mese e non di 30 giorni quindi se, ad es: dichiarano a scavalco di mese, pagano due mesi

Chiarimento PI252513-19
Ultimo aggiornamento 05/09/2019 11:54

Domanda : Le 250 posizioni dell’elenco in permanente, dato che sono vuote e vanno vendute a nuovi clienti, si possono spostare su altre strade a richiesta o tali posizioni riportate in elenco sono tassative?

Risposta : Le 250 posizioni per la pubblicità permanente indicate nell'elenco dell'allegato A sono tassative, possono cambiare a seguito di interventi di carattere straordinario (condizione dei pali). Le posizioni da sostituire devono essere individuate tra quelle contenute nell'allegato B.

Chiarimento PI252512-19
Ultimo aggiornamento 05/09/2019 11:52

Domanda : Da un indagine che abbiamo fatto il conteggio presunto sui fatturati è sopra il reale almeno del 60%; su che base di dati avete ottenuto queste stime?

Risposta : Come indicato nel progetto di servizio, questa Amministrazione dalle indagini effettuate nel territorio comunale per la tipologia di “servizio” analogo a quello oggetto di gara, al fine della stima dei ricavi di vendita ha tenuto conto che i n. 250 pali destinati alla pubblicità permanente sono bifacciali ed utilizzati per l’intero anno, mentre gli impianti per la pubblicità temporanea (n.120) sono utilizzati rispettivamente per circa 10 mesi in un anno e degli ulteriori n. 220, così come rilevato dalle comunicazioni del gestore uscente vengono utilizzati mediamente n.130 impianti per un periodo massimo di 6 mesi all’anno per campagne pubblicitarie da 14 giorni; tenuto conto che i ricavi devono coprire i costi da sostenere (costo dell’impianto pubblicitario, costi di gestione di acquisto del materiale, costi per noli, manodopera, spese amministrative, canone concessorio..) e valutando altresì come congruo un utile netto pari al 14% dei ricavi, questa amministrazione ha determinato il ricavo medio unitario per impianto pari ad € 1700,40.

Chiarimento PI252511-19
Ultimo aggiornamento 05/09/2019 11:47

Domanda : Le installazioni in permanente e in affissione si possono fare anche sui Viali di Circonvallazione e nelle vie del centro?

Risposta : No, non si possono fare, come previsto nel capitolato Speciale al punto B.2.4.

Chiarimento PI252510-19
Ultimo aggiornamento 05/09/2019 11:46

Domanda : L’altezza prevista di 4,5 mt è molto elevata, a Milano e altre grandi città si installano in media a 3 mt di altezza. E’ possibile adeguare l’altezza alla media delle altre città, cioè posizionarli sui 3/3,5 mt?

Risposta : Non è possibile esporre ad un'altezza inferiore a mt. 4.5, così come previsto nel Capitolato Speciale al punto B.2.4. e nella scheda tecnica C1 al punto 8 e nella scheda tecnica C2 al punto 7 e nel rispetto delle norme del Codice della Strada e in applicazione del Regolamento Comunale del 1999 ODG 279/98 e ss.mm.ii.

Chiarimento PI252508-19
Ultimo aggiornamento 05/09/2019 11:41

Domanda : Dovendo pagare le imposte vuoto per pieno di tutti i 250 pali bif e 120 pali mono, non avendoli ancora venduti ne installati, la tariffa applicata si intende in categoria Normale o categoria Speciale?

Risposta : Su dichiarazione annua sui 250 impianti per la pubblicità permanente viene applicata la tariffa in categoria normale o in categoria speciale a seconda della effettiva collocazione e sui 120 per la pubblicità temporanea viene applicata la tariffa in categoria speciale.

Chiarimento PI252459-19
Ultimo aggiornamento 05/09/2019 11:37

Domanda : Buongiorno, siccome inizialmente tutti i pali saranno vuoti (250 in permanente e 120 in affissione), in un ipotetico momento in cui non avessi ancora venduto tutti i 250 pali in permanente, avessi la necessità di utilizzare piu di 120 pali in affissione, posso andare ad utilizzare parte dei 250 e convertirli in affissione o devo per forza attingere, e pagare, dall’extra dei 220? In sostanza posso convertire in affissione i 250 destinati alla permanente finché non li ho venduti tutti?

Risposta : Avendo richiesta di esposizioni pubblicitarie in temporanea superiore ai 120 bisogna attingere obbligatoriamente dalle 220 posizioni extra. In sostanza non è possibile convertire in temporanea le 250 posizioni, nè parte di esse, destinate agli impianti pubblicitari permanenti.

Chiarimento PI252518-19
Ultimo aggiornamento 05/09/2019 11:33

Domanda : I pali della luce sono tutti utilizzabili o ce ne sono alcuni non di proprietà del comune?

Risposta : I pali della pubblica illuminazione sono di proprietà comunale, ma sono utilizzabili per l'esposizione pubblicitaria solo alcuni, previa verifica/nulla osta da parte dell'Appaltatore della gestione della pubblica illuminazione





Comunicazioni

Descrizione Per la presente procedura di gara per la concessione a titolo oneroso dello sfruttamento commerciale dei pali di illuminazione pubblica mediante installazione di impianti pubblicitari della durata di tre anni e con l'opzione di eventuale rinnovo per un ulteriore periodo di tre anni con decorrenza 01.01.2020, la stazione appaltante ha provveduto a stimare il valore della concessione inteso quale fatturato totale del concessionario per il primo periodo di tre anni per € 2.550.600,00 (oneri fiscali esclusi) e per un importo di € 5.101.200,00 (oneri fiscali esclusi) comprensivi dell'opzione dell'eventuale rinnovo di tre anni. Tali stime hanno carattere puramente indicativo. Per l'importo a base d'asta si intende il valore del canone concessorio che l'aggiudicatario verserà all'Amministrazione; tale valore è soggetto a rialzo.




Verbali di gara

Aggiudicazione

Atto di aggiudicazione 443789/  2019 del  08/10/2019
Aggiudicatario ADRIATICA PUBBLICITA'  S.R.L.
Partita iva 00276970449
Codice fiscale 00276970449
Importo di aggiudicazione 496,620.00


 
Elenco operatori economici





Atto autorizzativo

Nr° / Anno 350735/  2019
Oggetto DETERMINA A CONTRARRE RELATIVA A PROCEDURA DI GARA APERTA PER LA CONCESSIONE A TITOLO ONEROSO DELLO SFRUTTAMENTO COMMERCIALE DEI PALI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA MEDIANTE INSTALLAZIONE DI IMPIANTI PUBBLICITARI. DURATA TRIENNALE CON OPZIONE DI EVENTUALE RINNOVO PER UN ULTERIORE PERIODO DI TRE ANNI DECORRENZA 01.01.2020
Settore / Dipartimento Area Risorse Finanziarie
Servizio Area Risorse Finanziarie - UI Entrate
Resp. del procedimento di gara Dott. Mauro Cammarata
Resp. del procedimento Dott. Mauro Cammarata



| Home  | Amministrazione Trasparente |   Bandi di gara scaduti (al 24/3/2014) | Autorizzazioni al Subappalto |