.
Dettaglio provvedimento

PG (Numero / Anno) 421415  /   2019

Proposta (Tipo / Numero / Anno) DDPRO  /   4751  /   2019

Repertorio (Tipo / Numero / Anno) DD  /   3824  /   2019

Unità di riferimento Area Segreteria Generale Partecipate e Appalti Opere Pubbliche - UI Appalti e Contratti

Data esecutività 24/09/2019

Data pubblicazione 24/09/2019

Oggetto DETERMINAZIONE A CONTRARRE PER L'AFFIDAMENTO DEI SEGUENTI LAVORI: INTERVENTO SU QUATTRO AREE TERRITORIALI COMUNALI SELEZIONATE NELL’AMBITO DEL BILANCIO PARTECIPATIVO 2017 "- IMPORTO APPALTO EURO 517.228,00- PROCEDURA APERTA CON CRITERIO DEL MINOR PREZZO - CIG: 8038851DB1

.


COD. INT.: 5969
COD. CUP.: F32F18000250004
COD. CIG: 8038851DB1
IL CAPO AREA

Premesso che:

- con delibera di Consiglio PG 142306/2015 O.d.g. n. 235 è stato approvato lo Statuto del Comune di Bologna e con successiva delibera di Consiglio PG 142311/2015 O.d.g. n. 236 è stato modificato il Regolamento del decentramento, approvando la riforma dei Quartieri;
- l’art. 4 ter dello Statuto prevede il bilancio partecipativo quale strumento particolarmente significativo nello sviluppo della partecipazione attiva dei cittadini e con delibera P.G. n. 85548/2016 O.d.g. n. 214 è stato approvato il Regolamento del bilancio partecipativo;
- nell’annualità 2017, è stata attivata la prima iniziativa dell'amministrazione comunale di coinvolgere la cittadinanza attraverso la sperimentazione del bilancio partecipativo nei 6 (sei) Quartieri del Comune di Bologna per un importo complessivo di 1 milione di euro,
- il percorso partecipativo, iniziato a marzo 2017 ha riguardato 27 progetti pensati dai cittadini ed elaborati insieme ai tecnici del Comune per riqualificare spazi e aree verdi;
- all’esito delle preferenze espresse sono stati selezionati sei progetti, di cui quattro riguardano aree verdi urbane situate nei quartieri Navile, Porto Saragozza, Santo Stefano e Savena;
- pertanto, con delibera di Giunta DG/PRO/2019/110, P.G. n° 196749/2019, Rep. n° DG/219/76 del 30/04/2019, è stato approvato, tra gli altri, il progetto di fattibilità degli interventi relativi al bilancio partecipativo 2017 per i suddetti quartieri , cod. int. 5969 - per un importo complessivo di Euro 668.000,00;
- il suddetto intervento (cod. 5969) è stato inserito nel Programma Triennale dei Lavori Pubblici 2019-2021 e dell’Elenco annuale 2019 così come modificato con il secondo adeguamento approvato con con delibera di Consiglio Comunale proposta n. DC/PRO/2019/65, del 13/05/2019, repertorio n. DC/2019/45, P.G. n. 221242/2019 nell’annualità 2019;
- con determinazione dirigenziale P.G. n. 36298/2018 esecutiva dal 29/01/2018 è stato nominato Responsabile di Procedimento dell'intervento di cui sopra nella persona dell’Ing. Raffaela Bruni Capo Dipartimento dei Lavori Pubblici, Mobilità e Patrimonio;
- con determinazione dirigenziale PG 331048/2019 esecutiva dal 18/07/2019, è stato approvato il progetto esecutivo inerente i lavori di cui trattasi, dell'importo complessivo di euro 668.000, di cui euro 517.228,00 quale importo d'appalto, con contestuale prenotazione di spesa;
- come indicato dettagliatamente nel citato atto PG 331048/2019 le 4 Aree Territoriali oggetto del progetto di cui trattasi sono quelli di seguito indicate e i relativi specifici interventi sono tutti dettagliati negli elaborati progettuali posti a base di gara:
  • Area territoriale 1 : (PP) Piazza Pizzoli nel Quartiere Navile
  • Area territoriale 2 : (GL) Giardino Lorusso nel Quartiere Porto Saragozza
  • Area territoriale 3 : (PLG) Rigenerazione Parco Lunetta Gamberini nel Quartiere Santo Stefano
  • Area territoriale 4 : (GDL) Giardino diffuso di via Lombardia nel Quartiere Savena;
- con determinazione dirigenziale PG 418433/2019 esecutiva dal 23/9/2019 è stata rettificata la determinazione PG 331048/2019, per le motivazioni indicate nella suddetta determinazione PG 418433/2019;


Considerato che l'U.I. Appalti e Contratti dell'Area Segreteria Generale Partecipate e Appalti Opere Pubbliche è competente, nell'attuale organizzazione del Comune di Bologna, alla gestione delle procedure di gara inerenti la pianificazione e realizzazione di lavori ed opere pubbliche nonché quelle finanziate da contributi Pon Metro, previa definizione, da parte del Settore interessato, degli aspetti di merito necessari per la selezione dell'aggiudicatario;

Preso atto che il Responsabile Unico del Procedimento, Ing. Raffaela Bruni, con propria nota del 16/09/2019, allegata quale parte integrante al presente provvedimento, ha, tra l'altro:
- proposto di procedere all'affidamento dei lavori di cui trattasi per l'importo d'appalto pari ad euro 517.228,00 (di cui 501.228,00 per lavori comprensivi di euro 125.675,27 per costi stimati della manodopera, ed euro 16.000,00 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso), mediante espletamento di procedura aperta con il criterio del minor prezzo ai sensi dell'art. 36 co. 9bis del D.lgs. 50/2016;
- individuato la percentuale di subappalto da indicare nel relativo bando di gara, in applicazione dell'art 105 co 2 del D.lgs 50/2016 e il tempo minimo di presentazione delle offerte;
- individuato, con riferimento all'art. 51, comma 1 del D.Lgs. 50/2016, la motivazione della non suddivisione in lotti, per le motivazioni dettagliatamente indcate nella citata nota e riassuntivamente ascrivibili alle tematiche omogenee proprie dei progetti del "bilancio partecipativo" e stante l'omogeneità delle "tecnologie" adottate;
- individuato le particolari condizioni di esecuzione dei lavori di cui trattasi, così come risultanti da specifici articoli degli elaborati del progetto esecutivo e in particolare: le disposizioni particolari di cui agli artt 24,29A, 39 del CSA Parte 1 e CSA Parte 2: Opere a verde/Manutenzione;
- proposto di inserire nel bando di gara l'applicazione della Clausola sociale, in particolare i concorrenti dovranno dichiarare l'accettazione della seguente clausola: "L'appaltatore, qualora abbia l'esigenza di disporre di ulteriore manodopera rispetto a quella di cui si avvale per lo svolgimento delle attività rientranti fra quelle oggetto di contratto, deve prioritariamente assumere soggetti svantaggiati (ai sensi della L. n. 381/91, del Regolamento CE n. 800/2008 art. 2, del Decreto 20/02/2013 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del DL 34 del 20/03/2014) a condizione che la loro qualifica sia armonizzabile con l'organizzazione aziendale prescelta dall'impresa stessa";

Dato atto che:
- in applicazione del combinato disposto di cui agli artt 40, 52 e 58 del D.Lgs 50/2016 la procedura di gara di cui trattasi verrà interamente gestita in modalità telematica attraverso l'utilizzo del "Sistema per gli acquisti Telematici dell'Emilia Romagna - SATER" accessibile - per i soli utenti registrati - dal sito https://piattaformaintercenter.regione.emilia-romagna.it/portale/;
- con il soggetto aggiudicatario verrà stipulato apposito contratto in forma pubblica amministrativa (con pagamento dei diritti di rogito a carico dell'aggiudicatario medesimo ex artt. artt. 16 e 17 del R.D. 2440/1923), portante l'oggetto di cui sopraddetto ed alle condizioni descritte nel relativo Capitolato speciale d'Appalto, subordinatamente agli accertamenti sul possesso dei requisiti di ordine generale di cui all'art. 80 del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., il cui esito positivo determinerà l'efficacia dell'aggiudicazione, come disposto dall'art. 32, comma 7 del citato decreto;

Visti
l'art. 44 dello Statuto del Comune di Bologna;
gli artt. 107 e 192 del D.Lgs. n. 267 del 18/8/2000;
DETERMINA

1. di indire, secondo quanto esposto in premessa e sulla base di quanto stabilito dal Responsabile Unico del Procedimento Ing. Raffaela Bruni, con propria nota del 16/09/2019 (allegata quale parte integrante al presente atto), la procedura aperta, per l'aggiudicazione dei lavori inerenti l'Intervento su quattro aree territoriali comunali selezionate nell’ambito del Bilancio Partecipativo 2017, per l'importo d'appalto pari ad euro euro 517.228,00 (di cui 501.228,00 per lavori comprensivi di euro 125.675,27 per costi stimati della manodopera, ed euro 16.000,00 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso), mediante espletamento di procedura aperta con il criterio del minor prezzo ai sensi dell'art. 36 co. 9bis del D.lgs. 50/2016;

2. di approvare i seguenti documenti di gara: Schema di bando di gara, allegato quale parte integrante al presente atto;

3. di dare atto che:
- con il soggetto aggiudicatario verrà stipulato apposito contratto in forma pubblica amministrativa (con pagamento dei diritti di rogito a carico dell'aggiudicatario medesimo ex artt. artt. 16 e 17 del R.D. 2440/1923), portante l'oggetto di cui sopra, subordinatamente agli accertamenti sul possesso dei requisiti di ordine generale di cui all'art. 80 del D.lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., il cui esito positivo determinerà l'efficacia dell'aggiudicazione, come disposto dall'art. 32, comma 7 del citato decreto;
- il Responsabile Unico del procedimento, ai sensi dell'art. 31 del D.lgs. 50/2016, è l'Ing. Raffaela Bruni, CapoDipartimento Lavori Pubblici Mobilità e Patrimonio, mentre l'Autorità di gara è la Dott.ssa Lara Bonfiglioli, Dirigente dell'U.I. Appalti e Contratti - Area Segreteria Generale, Partecipate e Appalti di Opere Pubbliche;
- l'Ufficio di Direzione Lavori è indicato nella sopra citata determinazione PG 331048/2019 ed è stata acquisita attestazione ex art 4 DM 49/2018 inerente la cantierabilità delle aree/immobili oggetto dell'intervento di cui trattasi.
L'Autorità di gara
Dott.ssa Lara Bonfiglioli






Allegati al documento