.
Dettaglio provvedimento

PG (Numero / Anno) 389999  /   2019

Proposta (Tipo / Numero / Anno) DDPRO  /   3423  /   2019

Repertorio (Tipo / Numero / Anno) DD  /   2899  /   2019

Unità di riferimento Area Segreteria Generale Partecipate e Appalti Opere Pubbliche - UI Appalti e Contratti

Data esecutività 05/09/2019

Data pubblicazione 11/09/2019

Oggetto DETERMINA A CONTRARRE PER LA CONCLUSIONE DI UN ACCORDO QUADRO INERENTE I LAVORI PER "INTERVENTI STRAORDINARI DI RIQUALIFICAZIONE E MIGLIORAMENTO SISMICO DI PONTI E MANUFATTI" - IMPORTO MASSIMO STIMATO TRIENNALE E. 6.057.661,30 - PROCEDURA APERTA CRITERIO OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU' VANTAGGIOSA, MIGLIOR RAPPORTO QUALITA'/PREZZO

.


COD CIG: 8019985CFA

IL CAPO AREA
Premesso che:

- il servizio di manutenzione del patrimonio stradale del Comune di Bologna in essere è assicurato dal contratto d'appalto Rep. n. 212314 stipulato in data 02/07/2014, che prevede una serie di attività improntate alla realizzazione di lavori, in extracanone, che riguardano interventi di manutenzione straordinaria, di adeguamento e di riqualificazione delle pavimentazioni stradali e delle rispettive pertinenze, inclusi i manufatti e le opere d'arte a servizio e facenti parte della rete stradale, compresi gli interventi aventi lo scopo di ripristinare la circolazione ciclo-pedonale e veicolare e quelli finalizzati a garantire le condizioni di sicurezza della circolazione;

- le risorse economiche destinate dal contratto di cui sopra agli interventi di carattere straordinario non sono in grado di garantire, in relazione all’estensione della rete viaria comunale, il soddisfacimento dell’intero fabbisogno, sempre crescente in ragione dell'aumento demografico e della popolazione non residente che quotidianamente fruisce delle infrastrutture viarie comunali;

- è obiettivo di questa Amministrazione favorire quanto più possibile gli spostamenti “lenti” di pedoni e ciclisti, anche attraverso interventi mirati alla messa in sicurezza delle relative infrastrutture, implementando gli interventi di riqualificazione, rifunzionalizzazione e sicurezza dei percorsi pedonali nei Quartieri, nonché quelli per il miglioramento della sicurezza stradale attraverso l'attuazione del PSSU (Piano della Sicurezza Stradale Urbana) e gli interventi straordinari di riqualificazione e miglioramento sismico di ponti e manufatti;

- anche a tal fine sono stati avviati due accordi quadro, approvati con determina P.G. n. 492387/2018, nell’ambito della manutenzione del patrimonio stradale inerenti rispettivamente la riqualificazione e il miglioramento delle condizioni di sicurezza esistenti di percorsi pedonali e ciclabili e riqualificazione e interventi di segnaletica delle strade di proprietà comunale;

- il patrimonio di infrastruttura del Comune di Bologna necessita di corretta manutenzione al fine di mantenerne la conservazione, anche mediante interventi precauzionali, e aumentarne altresì il grado di sicurezza;

- il Responsabile del Procedimento dell'appalto di cui trattasi - ai sensi dell'art. 31 comma 1 del D.lgs. 50/2016 - è l'Ing. Davide Parmeggiani, nominato con determinazione dirigenziale Rep. n. DD/2019/103 (proposta n. DD/PRO/2019/403; P.G.n. 269643/2019;

- con determinazione dirigenziale P.G. n. 375276/2019 del 23/08/2019 sono stati approvati gli elaborati progettuali dell'accordo quadro per i lavori di cui trattasi, per un importo massimo triennale stimato pari ad euro 6.057.661,30, comprensivi degli oneri stimati della sicurezza;

- il valore massimo stimato dell'accordo quadro, comprensivo di eventuale rinnovo, ai sensi dell'art. 35 comma 4 del D.lgs. 50/2016, viene determinato in netti euro 12.115.322,60;

- Alla luce della natura bifasica della procedura in oggetto, nonché della natura di contratto normativo dell'accordo quadro, non è la stipulazione dell'Accordo Quadro a determinare il sorgere di obbligazioni pecuniarie ed il conseguente obbligo di adempimenti contabili, bensì i successivi correlati contratti applicativi. La copertura finanziaria degli interventi sarà pertanto assicurata tramite somme di volta in volta stanziate in relazione ai singoli contratti applicativi che verranno stipulati nel corso della vigenza dell'accordo quadro, e delle stesse verrà dato atto nell'ambito dei singoli progetti.

Considerato che l'U.I. Appalti e Contratti dell'Area Segreteria Generale Partecipate e Appalti Opere Pubbliche è competente, nell'attuale organizzazione del Comune di Bologna, alla gestione delle procedure di gara inerenti la pianificazione e realizzazione di lavori ed opere pubbliche nonchè quelle finanziate da contributi Pon Metro, previa definizione, da parte del Settore interessato, degli aspetti di merito necessari per la selezione dell'aggiudicatario;

Preso atto che

- lo strumento individuato per l'affidamento dei lavori di cui trattasi è l'accordo quadro previsto dall'art. 54 del D.lgs. 50/2016, da concludere con tre operatori economici, della durata di tre anni con possibilità di rinnovo per ulteriori tre anni - sulla base delle esigenze e delle disponibilità finanziarie dell'Amministrazione - nel rispetto dei limiti temporali stabiliti dall'art. 54 comma 1 del D.lgs. 50/2016 e della condizione prescritta di cui all'art. 106 comma 1 lett. a) del medesimo decreto;

- la stipula dell'accordo quadro non sarà fonte di alcuna obbligazione per l'Amministrazione nei confronti degli operatori economici aggiudicatari, che pertanto se ne assumeranno ogni rischio; per contro gli stessi con la sottoscrizione dell'accordo quadro si vincolano a sottoscrivere i contratti applicativi e ad eseguire i lavori che saranno di volta in volta richiesti dall'Amministrazione;

- il Responsabile Unico del Procedimento, Ing. Davide Parmeggiani, Dirigente della U.I. Gestione Viabilità del Settore Mobilità Sostenibile e Infrastrutture, con propria nota P.G. n. 376967/2019 del 26/08/2019, allegata quale parte integrante al presente provvedimento ha, tra l'altro:

- deciso di procedere alla conclusione dell'accordo quadro di cui trattasi, per un importo massimo stimato pari ad euro 6.057.661,30 (comprensivi di euro 2.300.000,00 per costi stimati della manodopera, ed euro 181.729,84 per oneri stimati della sicurezza), mediante espletamento di procedura aperta con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa miglior rapporto qualità/prezzo ai sensi dell'art. 95, comma 2 del D.Lgs 50/2016;

- individuato tutti gli elementi di valutazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa ed i relativi pesi ponderali, i criteri motivazionali, i metodi per l'attribuzione dei punteggi e tutti gli altri elementi di gara - così come dettagliati nel Documento "Criteri di valutazione delle offerte" allegati quale parte integrante alla citata nota P.G. n. 376967/2019 del 26/08/2019;

- individuato le modalità tramite cui dovrà essere formulata l'offerta;

- stabilito, con riferimento all'art. 51, comma 1 del D.Lgs. 50/2016, di non procedere alla suddivisione dell'accordo quadro in lotti in quanto si ritiene che una eventuale suddivisione possa rischiare di rendere l'esecuzione – gestione dello stesso da un lato eccessivamente complicata dal punto di vista tecnico, dall'altro troppo onerosa in quanto non riuscirebbe a sfruttare appieno le economie di scala;

Dato atto che:

- in applicazione del combinato disposto di cui agli artt 40, 52 e 58 del D.Lgs 50/2016 la procedura di gara di cui trattasi verrà interamente gestita in modalità telematica attraverso l'utilizzo del "Sistema per gli acquisti Telematici dell'Emilia Romagna - SATER" accessibile - per i soli utenti registrati - dal sito https://piattaformaintercenter.regione.emilia-romagna.it/portale/;

- con i soggetti aggiudicatari dell'accordo quadro verrà stipulato apposito contratto in forma pubblica amministrativa, mediante modalità elettronica (con pagamento dei relativi diritti di rogito ex artt. 16 e 17 del R.D. 2440/1923, ripartiti tra i soggetti aggiudicatari dell'accordo quadro), portante l'oggetto di cui sopraddetto ed alle condizioni descritte nel Capitolato Speciale di Accordo Quadro, subordinatamente agli accertamenti sul possesso dei requisiti di ordine generale di cui all'art. 80 del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., il cui esito positivo determinerà l'efficacia dell'aggiudicazione, come disposto dall'art. 32, comma 7 del citato decreto;

Visti

l'art. 44 dello Statuto del Comune di Bologna;
gli artt. 107 e 192 del D.Lgs. n. 267 del 18/8/2000;
DETERMINA

1. di indire, secondo quanto esposto in premessa e sulla base di quanto deciso dal Responsabile Unico del Procedimento, Ing. Davide Parmeggiani, Dirigente della U.I. Gestione Viabilità del Settore Mobilità Sostenibile e Infrastrutture, con propria nota P.G. n. 376967/2019 del 26/08/2019 (allegata quale parte integrante al presente atto), la procedura aperta per l'aggiudicazione di un "Accordo quadro per interventi straordinari di riqualificazione e miglioramento sismico di ponti e manufatti" per un importo complessivo massimo pari ad euro 6.057.661,30, (comprensivi di euro 2.300.000,00 per costi stimati della manodopera, ed euro 181.729,84 per oneri stimati della sicurezza), mediante espletamento di procedura aperta con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa miglior rapporto qualità prezzo, ai sensi dell'art. 95, comma 2 del D.lgs. 50/2016;

2. di approvare i seguenti documenti di gara: Schema di bando di gara, allegato quale parte integrante al presente atto ;

3. di dare atto che:
- con i soggetti aggiudicatari dell'accordo quadro verrà stipulato apposito contratto in forma pubblica amministrativa, mediante modalità elettronica, (con pagamento dei relativi diritti di rogito exartt. artt. 16 e 17 del R.D. 2440/1923 ripartiti tra i soggetti aggiudicatari dell'accordo quadro), portante l'oggetto di cui sopraddetto ed alle condizioni descritte nel Capitolato Speciale di Accordo Quadro, subordinatamente agli accertamenti sul possesso dei requisiti di ordine generale di cui all'art. 80 del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., il cui esito positivo determinerà l'efficacia dell'aggiudicazione, come disposto dall'art. 32, comma 7 del citato decreto;
- il Responsabile Unico del Procedimento è l'Ing. Davide Parmeggiani, Dirigente della U.I. Gestione Viabilità del Settore Mobilità Sostenibile e Infrastrutture, ai sensi dell'art. 31 del D.lgs. 50/2016, mentre l'Autorità di gara è la Dott.ssa Lara Bonfiglioli, Capo dell'Area Segreteria Generale, Partecipate e Appalti Opere Pubbliche.

L'Autorità di Gara
Dott.ssa Lara Bonfiglioli






Allegati al documento