.
Dettaglio provvedimento

PG (Numero / Anno) 341896  /   2019

Proposta (Tipo / Numero / Anno) DDPRO  /   2202  /   2019

Repertorio (Tipo / Numero / Anno) DD  /   1410  /   2019

Unità di riferimento Area Segreteria Generale Partecipate e Appalti Opere Pubbliche - UI Appalti e Contratti

Data esecutività 25/07/2019

Data pubblicazione 25/07/2019

Oggetto DETERMINAZIONE A CONTRARRE PER L'AFFIDAMENTO DEI SEGUENTI LAVORI: "PROGRAMMA STRAORDINARIO DI INTERVENTO PER LA RIQUALIFICAZIONE URBANA E LA SICUREZZA DELLE PERIFERIE DI CUI ALL'ART. 1, COMMI 974 - 978 DELLA LEGGE 208/2015 - LOTTO 9: CONNESSIONI CICLABILI"- IMPORTO APPALTO EURO 1.520.000,00 - PROCEDURA APERTA CON CRITERIO DELL'OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU' VANTAGGIOSA: MIGLIOR RAPPORTO QUALITA'/PREZZO

.


COD. INT. : 5853
COD. CUP.: F37G18000000001
COD. CIG: 79844554B4
IL CAPO AREA

Premesso che:

- con delibera di Giunta Prog. 240/2016 del 22/08/2016 P.G. n. 269385/2016 è stata approvata la partecipazione del Comune di Bologna al bando per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia, approvato con DPCM 25 maggio 2016 "Approvazione del bando con il quale sono definiti le modalità e la procedura di presentazione dei progetti per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane, dei comuni capoluogo di provincia e della città di Aosta";

- con determinazione dirigenziale P.G. N. 341893/2017 del 29/9/2017, il Geom. Fiorenzo Mazzetti, del Settore Mobilità Sostenibile e Infrastutture è stato nominato Responsabile del Procedimento, ai sensi dell'art. 31 del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm, con riferimento al seguente intervento: "Connessioni ciclabili - Lotto 9" (cod. int. 5853);

- con delibera di Giunta Prog. 287/2017 del 05/12/2017 PG 436910/2017 è stata approvato lo schema di convenzione da stipularsi tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Comune di Bologna per ottenere il finanziamento necessario alla realizzazione del progetto "Paesaggio Pilastro";

- il Segretariato Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha trasmesso con nota prot. 721 del 09/04/2018 al Comune di Bologna il decreto di approvazione della Convenzione, sottoscritta il 15/01/2018, registrata dalla Corte dei Conti in data 23/03/18;

- con determinazione dirigenziale P.G. n. 319570/2018 esecutiva dal 31/07/2018 è stato approvato il progetto esecutivo inerente il seguente intervento "programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia - approvazione del progetto esecutivo relativo ai lavori inerenti l'intervento connessioni ciclabili lotto 9", dell'importo complessivo di euro 1.730.000,00 di cui euro 1.520.000,00 quale importo d'appalto;

- con D.L. 25/07/2018 n. 91, convertito con modificazioni dalla L. 108/2018 è stato disposto il differimento delle convenzioni sottoscritte per la riqualificazione delle periferie;

- con L. 145/2018 - art 1 co 914 è stato stabilito che "Le convenzioni stipulate nell'ambito del Programma di cui al comma 913 e concluse sulla base di quanto disposto ai sensi del DPCM 29 maggio 2017, nonché delle delibere del CIPE n. 2/2017 del 3 marzo 2017 e n. 72/2017 del 7 agosto 2017, producono effetti nel corso dell'anno 2019";

- con deliberazione di Consiglio comunale proposta n. DC/PRO/2019/25, N. Repertorio: DC/2019/11, P.G. N.: 90156/2019 del 25/02/2019, esecutiva dal 26/02/2019 è stato approvato il primo adeguamento del Programma Triennale dei Lavori Pubblici 2019-2021 e dell'elenco annuale dei lavori per il 2019", che prevede tra l'altro l'inserimento dell'intervento di "Connessioni ciclabili", per € 1.730.000,00;

- con determinazione dirigenziale PG 145528/2019, esecutiva in data 17/4/2019, sono state impegnate le somme necessarie per procedere all'affidamento dei lavori, tra cui la somma di euro 600,00 per contributo A.N.A.C.;

Considerato che l'U.I. Appalti e Contratti dell'Area Segreteria Generale Partecipate e Appalti Opere Pubbliche è competente, nell'attuale organizzazione del Comune di Bologna, alla gestione delle procedure di gara inerenti la pianificazione e realizzazione di lavori ed opere pubbliche nonché quelle finanziate da contributi Pon Metro, previa definizione, da parte del Settore interessato, degli aspetti di merito necessari per la selezione dell'aggiudicatario;

Preso atto che il Responsabile Unico del Procedimento, il Geom. Fiorenzo Mazzetti, con propria nota trasmessa alla U.I. Appalti e Contratti in data 18/07/2019 e allegata quale parte integrante al presente provvedimento, ha proposto:
- di procedere all'affidamento dei lavori di cui trattasi per l'importo d'appalto pari ad euro 1.520.000,00 (di cui euro 1.476.000,00 per lavori, comprensivi di euro 428.040,00 per costi stimati della manodopera, ed euro 44.000,00 per oneri della sicurezza, non soggetti a ribasso), mediante espletamento di procedura aperta con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa miglior rapporto qualità prezzo ai sensi dell'art. 95, comma 2 del D.lgs. 50/2016;
- gli elementi di valutazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa ed i relativi pesi ponderali, i criteri motivazionali, i metodi per l'attribuzione dei punteggi e tutti gli altri elementi di gara - così come dettagliati nel Disciplinare Prestazionale allegato quale parte integrante alla citata nota del 18/07/2019, nonché al presente atto;
- l'ambito delle soluzioni migliorative che potranno costituire oggetto di offerta;
- la percentuale di subappalto da indicare nel relativo bando di gara, in applicazione dell'art 105 co 2 del D.lgs 50/2016;
- di non procedere alla suddivisione in lotti, con riferimento all'art. 51, comma 1 del D.Lgs. 50/2016, in quanto trattasi di prestazione unitaria nella quale non si ravvisano possibili frazionamenti che ne consentano una autonoma compiuta funzionalizzazione dell’opera;
- di inserire nel bando di gara l'applicazione della Clausola sociale, in particolare i concorrenti dovranno dichiarare l'accettazione della seguente clausola: "L'appaltatore, qualora abbia l'esigenza di disporre di ulteriore manodopera rispetto a quella di cui si avvale per lo svolgimento delle attività rientranti fra quelle oggetto di contratto, deve prioritariamente assumere soggetti svantaggiati (ai sensi della L. n. 381/91, del Regolamento CE n. 800/2008 art. 2, del Decreto 20/02/2013 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del DL 34 del 20/03/2014) a condizione che la loro qualifica sia armonizzabile con l'organizzazione aziendale prescelta dall'impresa stessa";

Dato atto che:
- in applicazione del combinato disposto di cui agli artt 40, 52 e 58 del D.Lgs 50/2016 la procedura di gara di cui trattasi verrà interamente gestita in modalità telematica attraverso l'utilizzo del "Sistema per gli acquisti Telematici dell'Emilia Romagna - SATER" accessibile - per i soli utenti registrati - dal sito https://piattaformaintercenter.regione.emilia-romagna.it/portale/;
- con il soggetto aggiudicatario verrà stipulato apposito contratto in forma pubblica amministrativa (con pagamento dei diritti di rogito a carico dell'aggiudicatario medesimo ex artt. artt. 16 e 17 del R.D. 2440/1923), portante l'oggetto di cui sopraddetto ed alle condizioni descritte nel relativo Capitolato speciale d'Appalto, subordinatamente agli accertamenti sul possesso dei requisiti di ordine generale di cui all'art. 80 del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., il cui esito positivo determinerà l'efficacia dell'aggiudicazione, come disposto dall'art. 32, comma 7 del citato decreto;

Visti
l'art. 44 dello Statuto del Comune di Bologna;
gli artt. 107 e 192 del D.Lgs. n. 267 del 18/8/2000;
DETERMINA

1. di indire, secondo quanto esposto in premessa e sulla base di quanto stabilito dal Responsabile Unico del Procedimento Geom. Fiorenzo Mazzetti, con propria nota del 18/07/2019 (allegata quale parte integrante al presente atto), la procedura aperta, per l'aggiudicazione dell'intervento denominato: "Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle Città Metropolitane e dei Comuni Capoluogo di Provincia - Lotto 9: Connessioni ciclabili", per l'importo d'appalto pari ad euro 1.520.000,00 (di cui euro 1.476.000,00 per lavori, comprensivi di euro 428.040,00 per costi stimati della manodopera, ed euro 44.000,00 per oneri della sicurezza, non soggetti a ribasso), mediante espletamento di procedura aperta con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa miglior rapporto qualità prezzo, ai sensi dell'art. 95, comma 2 del D.lgs. 50/2016;

2. di approvare i seguenti documenti di gara: Schema di bando di gara, allegato quale parte integrante al presente atto;

3. di dare atto che:
- con il soggetto aggiudicatario verrà stipulato apposito contratto in forma pubblica amministrativa (con pagamento dei diritti di rogito a carico dell'aggiudicatario medesimo ex artt. artt. 16 e 17 del R.D. 2440/1923), portante l'oggetto di cui sopra, subordinatamente agli accertamenti sul possesso dei requisiti di ordine generale di cui all'art. 80 del D.lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., il cui esito positivo determinerà l'efficacia dell'aggiudicazione, come disposto dall'art. 32, comma 7 del citato decreto;
- il Responsabile Unico del procedimento, ai sensi dell'art. 31 del D.lgs. 50/2016, è il Geom. Fiorenzo Mazzetti, del Settore Mobilità Sostenibile e Infrastutture, mentre l'Autorità di gara è la Dott.ssa Lara Bonfiglioli, Dirigente dell'U.I. Appalti e Contratti - Area Segreteria Generale, Partecipate e Appalti di Opere Pubbliche;
- l'Ufficio di Direzione Lavori sarà così composto:
Direttore dei lavori: Arch. Marco Ferrari;
Direttore operativo : Geom. Luciano Notte;
Direttore operativo per impianti di pubblica illuminazione: p.i. Roberto Di Cecco;
Direttore operativo per impianti di segnaletica luminosa: p.i. Nadia Orsini;
Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione: Arch. Marco Ferrari.

L'autorità di gara
Dott.ssa Lara Bonfiglioli












Allegati al documento