.
Dettaglio provvedimento

PG (Numero / Anno) 317389  /   2019

Proposta (Tipo / Numero / Anno) DDPRO  /   1265  /   2019

Repertorio (Tipo / Numero / Anno) DD  /   851  /   2019

Unità di riferimento Area Segreteria Generale Partecipate e Appalti Opere Pubbliche - UI Appalti e Contratti

Data esecutività 09/07/2019

Data pubblicazione 15/07/2019

Oggetto DETERMINA A CONTRARRE PER LA CONCLUSIONE DI UN ACCORDO QUADRO INERENTE IL SERVIZIO PER LA MANUTENZIONE E RIQUALIFICAZIONE DEL PATRIMONIO VERDE COMUNALE - IMPORTO QUADRIENNALE MASSIMO STIMATO EURO 41.930.870,00 - PROCEDURA APERTA TRAMITE IL CRITERIO DELL'OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU' VANTAGGIOSA, MIGLIOR RAPPORTO QUALITA'/PREZZO

.


Codice intervento 0A10135-00
CUI: S01232710374201990049
CIG: 79692121C9

IL CAPO AREA


Premesso che:

- con determinazione dirigenziale P.G. n. 379538/2017, il Dott. Roberto Diolaiti, Direttore del Settore Ambiente e Verde, è stato nominato Responsabile Unico del Procedimento relativamente al seguente intervento: servizio per la manutenzione e la riqualificazione del patrimonio verde comunale;



- il Settore Ambiente e Verde ha dato corso alle valutazioni tecniche ed economiche necessarie alla predisposizione degli elaborati occorrenti per la definizione del servizio in argomento, ai fini dell’indizione della gara, per rispondere al complesso delle esigenze manutentive finora ricoperto dall'attuale contratto, alle quali si ritiene indispensabile aggiungere ulteriori tipologie di servizi e lavori omogenei di carattere manutentivo che negli anni si sono dimostrati necessari per la corretta gestione del patrimonio e per rispondere alle esigenze e alla sicurezza dei fruitori del verde pubblico, e al fine di garantire la continuità del servizio, attraverso un’integrazione dei servizi e dei lavori

- si è quindi ritenuto opportuno procedere all’affidamento del servizio in argomento mediante la conclusione di un Accordo Quadro, ai sensi dell’art. 54 del D.Lgs 50/2016 dotandosi così di un efficace strumento di gestione di tutta l’attività manutentiva programmabile del verde pubblico che comprenda ogni altro servizio strumentale al raggiungimento di tale fine;

- l'istituto dell'accordo quadro consentirà infatti di effettuare una programmazione a medio-lungo termine e permetterà all'Amministrazione un risparmio di risorse economiche e organizzative derivanti dall'ottimizzazione di una gestione coordinata di servizi connessi al patrimonio verde;

- l’Accordo Quadro di cui sopra, avente durata quadriennale con possibilità di rinnovo per un ulteriore quadriennio, ha come obiettivo la stipula di più contratti applicativi riguardanti servizi a canone ed extracanone per interventi di manutenzione ordinaria da quantificarsi a misura, nonchè lavori di natura straordinaria e di riqualificazione del verde, non predeterminabili nel numero, che potranno rendersi necessari secondo le esigenze e le effettive disponibilità dell’Amministrazione, nelle modalità definite dagli strumenti di programmazione della spesa, tempo per tempo vigenti;

- l’Accordo Quadro per il servizio in parola è compreso nel Programma Biennale degli Acquisti di Beni e Servizi 2019-2020 per complessivi euro 22.488.000,00 come approvato con deliberazione del Consiglio Comunale Rep. n. DC/2018/38 (PG n. 532850/2018; proposta n.DC/PRO/2018/37) del 20/12/2018 - Codice intervento 0A10135-00 (CUI S01232710374201990049) ALLEGATO II - SCHEDA B;

- in relazione alle effettive esigenze di lavori di natura straordinaria nell’ambito dell’accordo quadro di cui trattasi, compatibilmente alle risorse finanziarie disponibili nel bilancio di previsione negli anni dal 2019 al 2023, si provvederà agli opportuni adeguamenti del Programma Triennale dei Lavori Pubblici;

- con delibera di Consiglio comunale del 20/05/2019, DC/PRO/2019/64, Rep. n. DC/2019/52, P.G. n. 236173/2019, si è quindi provveduto ad autorizzare la spesa complessiva di euro 13.028.300,00, necessaria all'attivazione del primo contratto applicativo, relativa ai servizi a canone nell’ambito dell’accordo quadro per il Servizio per la manutenzione e riqualificazione del patrimonio verde comunale di durata quadriennale dell’importo complessivo massimo stimato di euro 51.796.000,00

- con determinazione dirigenziale 296214/2019 del 26/06/2019, si è quindi proceduto, ai sensi dell'art. 23 comma 15 del D.Lgs 50/2016, all'approvazione del progetto di servizio di cui trattasi, per un importo complessivo massimo stimato nel quadriennio di euro51.796.000,00, comprendente: Capitolato Speciale di Accordo Quadro, Disciplinare Tecnico, Relazione tecnico illustrativa, e tutti gli ulteriori elaborati tecnici allegati parte integrante della predetta determinazione;

- in particolare le attività, che sono puntualmente declinate nella relazione tecnico illustrativa del Responsabile di Procedimento Dott. Roberto Diolaiti, allegata parte integrante del suddetto atto di approvazione del progetto di servizio, sono così suddivise:
A - PRESTAZIONI A CANONE
A.1 Servizi a canone di manutenzione ordinaria - Contratto n.1
A.2 Servizi a canone di manutenzione ordinaria - Contratti successivi
B - PRESTAZIONI EXTRACANONE
B.1 Attività extra canone di manutenzione ordinaria a misura - Contratti successivi
C - LAVORI EXTRA CANONE
C.1 Attività extra canone per lavori di manutenzione straordinaria e di riqualificazione - Contratti successivi;

- ai sensi dell'art. 35 comma 4 del D.Lgs 50/2016, il valore massimo stimato dell'Accordo Quadro, comprensivo di eventuale rinnovo, è stato individuato nel seguente: € 83.861.740,00, iva esclusa;

- alla luce della natura bifasica della procedura in oggetto, nonché della natura di contratto normativo dell'accordo quadro, non è la stipulazione dell'Accordo Quadro a determinare il sorgere di obbligazioni pecuniarie e il conseguente obbligo di adempimenti contabili, bensì i successivi contratti applicativi di appalto. La copertura finanziaria degli interventi sarà pertanto assicurata tramite somme di volta in volta stanziate in relazione ai singoli contratti applicativi che verranno stipulati nel corso della vigenza dell'accordo quadro, e delle stesse verrà dato atto nell'ambito dei singoli progetti;

Considerato che l'U.I. Appalti e Contratti dell'Area Segreteria Generale Partecipate e Appalti Opere Pubbliche è competente, nell'attuale organizzazione del Comune di Bologna, alla gestione delle procedure di gara inerenti la pianificazione e realizzazione di lavori, opere pubbliche e servizi connessi, nonché quelle finanziate da contributi Pon Metro, previa definizione, da parte del Settore interessato, degli aspetti di merito necessari per la selezione dell'aggiudicatario;

Preso atto che

- lo strumento individuato per il servizio e i lavori accessori di cui trattasi, è, come sopraindicato, l'accordo quadro previsto dall'art. 54 del D.Lgs 50/2016, da concludere con un operatore economico ai sensi dell'art. 54 comma 3 del D.Lgs 50/2016, della durata di 4 anni con la possibilità di rinnovo per ulteriori 4 anni - subordinatamente alle esigenze dell'amministrazione nonché al permanere dell'idoneità morale e professionale dell'operatore economico, e ad una verifica sul regolare svolgimento dell'attività nel periodo precedente;

- il Responsabile del Procedimento, Dott. Roberto Diolaiti, Direttore del Settore Ambiente e Verde, con propria relazione tecnico illustrativa allegata quale parte integrante alla determina di approvazione del progetto di servizio nonché con propria proposta di indizione gara del 26/06/2019, ha, tra l'altro:

- deciso di procedere alla conclusione dell'accordo quadro di cui trattasi, per un importo quadriennale massimo stimato di € 41.930.870,00, mediante espletamento di procedura aperta con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, miglior rapporto qualità/prezzo ai sensi dell'art. 95, comma 2 del D,Lgs 50/2016;

- individuato tutti gli elementi di valutazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa ed i relativi punteggi/pesi ponderali, i criteri motivazionali, i metodi per l'attribuzione dei punteggi e tutti gli altri elementi di gara - così come dettagliati nell'elaborato "Relazione tecnico illustrativa" di cui sopra;

- individuato le modalità formali che dovranno essere considerate nella redazione dell'offerta;

- stabilito, con riferimento all'art. 51, comma 1 del D.Lgs 50/2016, di non procedere alla suddivisione in lotti dell'accordo quadro di cui trattasi ritenendo che l'eventuale suddivisione possa risultare troppo onerosa, non riuscendo a sfruttare appieno le naturali economie di scala che l'unicità organizzativa di un solo soggetto operante sul territorio cittadino potrebbe consentire;

Dato atto che

- in applicazione del combinato disposto di cui agli artt. 40, 52 e 58 del D.Lgs 50/2016 la procedura di gara di cui trattasi verrà gestita in modalità telematica attraverso l'utilizzo del "Sistema per gli acquisti Telematici dell'Emilia Romagna - SATER" accessibile - per i soli utenti registrati - dal sito http://piattaformaintercenter.regione.emilia-romagna.it/portale/, fatta eccezione per i calcoli di coefficienti e punteggi che saranno interamente effettuati esternamente a suddetta piattaforma;

- con il soggetto risultato aggiudicatario verrà stipulato, in forma pubblica amministrativa, mediante modalità elettronica (con pagamento dei relativi diritti di rogito ex artt. 16 e 17 del R.D. 2440/1923 a carico dell'aggiudicatario), un contratto di accordo quadro portante l'oggetto di cui sopraddetto ed alle condizioni descritte nel Capitolato Speciale di Accordo Quadro, subordinatamente agli accertamenti sul possesso dei requisiti di ordine generale di cui all'art. 80 del D.Lgs 50/2016 e ss.mm.ii., il cui esito positivo determinerà l'efficacia dell'aggiudicazione, come disposto dall'art. 32, comma 7 del citato decreto;

Inteso approvare lo schema di disciplinare di gara, allegato quale parte integrante al presente provvedimento, redatto sulla base dello Schema del bando-tipo n. 1-2017, predisposto dall'ANAC, pubblicato in G.U. del 22/12/2017, in vigore dal 06/01/2018, con riferimento alle procedure aperte per l'affidamento di contratti pubblici di servizi e forniture sopra soglia comunitaria con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, vincolante ai sensi dell'art. 71 del D.Lgs 50/2016 - apportandovi alcune modifiche e aggiustamenti per adeguarne il contenuto alla natura mista (servizi e lavori) dell'accordo quadro di cui trattasi, nonché in attuazione di aggiornamenti normativi.

Visti

- l'art. 44 dello Statuto del Comune di Bologna;

- gli artt. 107 e 192 del D.Lgs 267/2000;
DETERMINA

1. di indire, secondo quanto esposto in premessa e sulla base di quanto individuato dal Responsabile Unico del Procedimento, Dott. Roberto Diolaiti, Direttore del Settore Ambiente e Verde, con propria relazione tecnico illustrativa allegata quale parte integrante alla determina di approvazione del progetto di servizio PG 296214/2019, nonché con propria proposta di indizione gara del 26/06/2019, la procedura aperta per la conclusione di un "Accordo Quadro inerente il servizio per la manutenzione e la riqualificazione del patrimonio verde comunale" (COD. INT 0A10135-00; COD. CIG: 79692121C9) per un importo quadriennale massimo stimato di € 41.930.870,00, mediante espletamento di procedura aperta con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, miglior rapporto qualità/prezzo, ai sensi dell'art. 95, comma 2, del D.lgs 50/2016;

2. di approvare lo schema di disciplinare di gara allegato, quale parte integrante, al presente provvedimento, redatto sulla base dello Schema del bando-tipo n. 1-2017, predisposto dall'ANAC, pubblicato in G.U. del 22/12/2017, in vigore dal 06/01/2018, con riferimento alle procedure aperte per l'affidamento di contratti pubblici di servizi e forniture sopra soglia comunitaria con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, vincolante ai sensi dell'art. 71 del D.Lgs 50/2016 - apportandovi alcune modifiche e aggiustamenti per adeguarne il contenuto alla natura mista (servizi e lavori) dell'accordo quadro di cui trattasi, nonché in attuazione di aggiornamenti normativi;

3. di dare atto che:
- ai sensi dell'art. 35 comma 4 del D.Lgs 50/2016, il valore massimo stimato del presente Accordo Quadro, comprensivo di eventuale rinnovo, è stato individuato nel seguente: € 83.861.740,00, IVA esclusa;
- con il soggetto risultato aggiudicatario verrà stipulato, in forma pubblica amministrativa, mediante modalità elettronica (con pagamento dei relativi diritti di rogito ex artt. 16 e 17 del R.D. 2440/1923 a carico dell'aggiudicatario), un contratto di accordo quadro portante l'oggetto di cui sopraddetto ed alle condizioni descritte nel Capitolato Speciale di Accordo Quadro, subordinatamente agli accertamenti sul possesso dei requisiti di ordine generale di cui all'art. 80 del D.Lgs 50/2016 e ss.mm.ii., il cui esito positivo determinerà l'efficacia dell'aggiudicazione, come disposto dall'art. 32, comma 7 del citato decreto;
- Il Responsabile Unico del Procedimento è il Dott. Roberto Diolaiti, Direttore del Settore Ambiente e Verde, ai sensi dell'art. 31 del D.Lgs 50/2016, mentre l'Autorità di gara è la Dott.ssa Lara Bonfiglioli, Capo Area Segreteria generale, Partecipate e Appalti di Opere Pubbliche.
L'Autorità di gara
Lara Bonfiglioli
























Allegati al documento