Atto del Consiglio

 

Dati dell' atto

PG (Nr. / Anno) 45519  /  2013
O.d.g. (Nr. / Anno) 109  /  2013
Data seduta 25/03/2013
Data esecutività 06/04/2013
Unità di riferimento Urbanistica - Edilizia
Oggetto VARIANTE GRAFICA AL VIGENTE REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO (RUE), AI SENSI DELL'ART. 33 DELLA L.R.  N. 20/2000 E S.M. E I. ADOZIONE.


Testo dell'atto

La Giunta propone al Consiglio la seguente deliberazione
I L C O N S I G L I O

Premesso:

che il Comune di Bologna si è dotato dei nuovi strumenti urbanistici previsti dalla L.R. n. 20/2000:
- Piano Strutturale Comunale (Psc), adottato con OdG n. 157 del 16 luglio 2007, PG n. 135557/2007 ed approvato con OdG n. 133 del 14 luglio 2008, PG n.148289/2008, in vigore dal 10 settembre 2008;
- Piano Operativo Comunale (Poc), adottato con OdG n. 47 del 2 febbraio 2009, PG n. 3577/2009 ed approvato con OdG n. 144 del 4 maggio 2009, PG n. 88725/2009, in vigore dal 3 giugno 2009;
- Regolamento Urbanistico Edilizio (Rue), adottato con OdG n. 27 del 21 gennaio 2009, PG n. 297543/2008 ed approvato con OdG n. 137 del 20 aprile 2009, PG n. 83079/2009, in vigore dal 20 maggio 2009;

che la concreta applicazione, a seguito dell’entrata in vigore, ha evidenziato, nel caso del Rue, la necessità di apportare alcune modeste correzioni alla cartografia costituente lo strumento, in particolare alla tavola Disciplina dei materiali urbani e classificazione del territorio (scala 1:2000) relativamente alle attrezzature e spazi collettivi in essa graficamente individuate, sia con riferimento a quanto previsto dal Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni Immobiliari per l'anno 2011, approvato dall’Amministrazione con deliberazione del Commissario Straordinario n. 106 del 7 aprile 2011, PG n. 49852/2011, sia in relazione alla opportunità di correggere alcuni errori presenti nella cartografia dello strumento vigente;

Considerato:

che il presente provvedimento, adottato ai sensi dell’art. 33 della L.R. n. 20/2000 e successive modificazioni ed integrazioni, ha pertanto l’obiettivo di adeguare alcuni fogli della cartografia del Rue, limitato esclusivamente alle aree citate;

che la presente variante, inoltre, non risulta assoggettabile alla valutazione ambientale, così come previsto dall’art. 5 della L.R. n. 20/2000, considerato che le modifiche non incidono in modo significativo, ma del tutto marginale, sul dimensionamento e sulla localizzazione degli insediamenti e delle infrastrutture;

Visti gli allegati documenti costituenti parte integrante e sostanziale del presente provvedimento:
- Relazione illustrativa;
- Tavola (stralci) “Disciplina dei materiali urbani e classificazione del territorio” – Variante;

Dato atto:

che il responsabile del procedimento è individuabile nella persona del Direttore del Settore Urbanistica Edilizia Ing. Mauro Bertocchi;

che i contenuti specifici della variante sono puntualmente dettagliati nella Relazione Illustrativa, cui si fa espresso rinvio;

che sono stati acquisiti, ai sensi del vigente Regolamento sul Decentramento, i pareri favorevoli espressi con deliberazioni dei Quartieri territorialmente interessati al presente provvedimento, precisamente i Quartieri: Navile (PG n. 2245/2013), Porto (PG n. 2851/2013), San Vitale (PG n. 2972/2013), Santo Stefano (PG n. 295385/2012), Saragozza (PG n. 2907/2013), Savena (PG n. 9043/2013);

che, per quanto concerne le cautele relative ad alcuni immobili specificate nel parere espresso dal Quartiere Savena, le stesse saranno prese in considerazione dal Settore Patrimonio in sede di formulazione dei bandi per le alienazioni;

che, ai fini dell'approvazione della variante al Rue oggetto del presente provvedimento, con PG n. 46095/2013, in data 25/2/2013 sono stati richiesti i pareri di ARPA e AUSL, ai sensi dell'art. 19, comma 1, lettera h) della L.R. n. 19/82, così come modificato dall'art. 41 della L.R. n. 31/02;
Visto, in atti, il parere favorevole espresso dalla Commissione per la Qualità Architettonica e per il Paesaggio;
Dato atto che, ai sensi dell’art. 49, comma 1, del D.lgs 18 agosto 2000, n. 267, "Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli Enti locali", così come modificato dal D.L. 174/2012, è stato richiesto e formalmente acquisito agli atti, il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica, espresso dal Direttore del Settore Urbanistica Edilizia;

Su proposta del Settore Urbanistica Edilizia congiuntamente al Capo Dipartimento Riqualificazione Urbana;

Sentite le Commissioni Consiliari competenti;
D E L I B E R A
1. di adottare la variante grafica al Regolamento Urbanistico Edilizio ai sensi dell' art. 33 L.R. n. 20/2000 come rappresentata negli elaborati allegati come sopra citati, dandosi atto che i contenuti specifici della variante sono puntualmente dettagliati nella allegata Relazione Illustrativa;

2. di dare atto, ai sensi dell’articolo 33 della L.R. n. 20/2000:
- che la variante al regolamento medesimo sarà depositata presso il Comune per sessanta giorni alla libera visione;
- che l’avviso di deposito sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione e su un quotidiano a diffusione locale;
- che entro la scadenza del termine di deposito chiunque potrà formulare osservazioni;
- che la stessa variante al regolamento con PG n. 46095/2013, in data 25/2/2013 è stata inviata all’ARPA ed all’AUSL per l’acquisizione del parere ai sensi dell’art. 19, 1° comma, lettera h), della L.R. 4 maggio 1982, così come modificato dall'art. 41 della L.R. n. 31/02;
- che successivamente, a seguito della decisione sulle osservazioni presentate, il Comune approva la variante al Regolamento Urbanistico Edilizio, dandone avviso su un quotidiano a diffusione locale, trasmettendone copia alla Provincia ed alla Regione che provvederà alla pubblicazione sul B.U.R.





Documenti allegati - parte integrante

File Name
RUE variante grafica.pdf