Atto del Consiglio

 

Dati dell' atto

PG (Nr. / Anno) 82489  /  2017
O.d.g. (Nr. / Anno) 139  /  2017
Data seduta 03/04/2017
Data esecutività 03/04/2017
Unità di riferimento Area Risorse Finanziarie
Oggetto APPROVAZIONE DI MODIFICHE AL REGOLAMENTO SULL'IMPOSTA DI PUBBLICITA' P.G.N. 46001/94 E SS.MM.II. IN MATERIA DI MISURE DI SALVAGUARDIA PER AFFISSIONI RELATIVE ALLA PROMOZIONE DEI GIOCHI CON VINCITA IN DENARO


Testo dell'atto

Capofila p.g. 46001/94

La Giunta propone al Consiglio la seguente deliberazione:
IL CONSIGLIO

Premesso che:
a) l'art.7, comma 4, del D.L.158/12, convertito con modificazioni dalla L.189/12, detta norme a tutela dei minori vietando messaggi pubblicitari concernenti il gioco con vincite in denaro nel corso di trasmissioni televisive o radiofoniche e di rappresentazioni teatrali o cinematografiche rivolte ai minori e nei trenta minuti precedenti e successivi alla trasmissione delle stesse; vieta, altresì, la pubblicità, in qualsiasi forma, sulla stampa quotidiana e periodica destinata ai minori e nelle sale cinematografiche in occasione della proiezione di film destinati alla visione dei minori;

b) con delibera PG.N.9588/2016 sono state introdotte nel regolamento in oggetto specifiche disposizioni che impongono agli operatori pubblicitari di accettare espressamente il Codice di Autodisciplina Pubblicitaria, con particolare riferimento (per quanto concerne l'oggetto di questa delibera) ai principi espressi dall'art.28ter del Codice I.A.P. (Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria) ed alle relative “Linee di Indirizzo per la Comunicazione Commerciale dei giochi con vincita in denaro” del 16/10/2015;

Visto l' O.d.g. 21/2017 (P.G.338212/2016), che invita il Sindaco e la Giunta a restringere gli orari di apertura delle sale slot, a regolare gli orari di utilizzo delle c.d. "macchinette" situate nelle attività commerciali del comune ed a limitare l'installazione della pubblicità sul gioco d'azzardo in prossimità dei luoghi sensibili.
In tale o.d.g. si evidenzia che:
  • stando ai dati allarmanti forniti dall'Amministrazione Autonoma Monopoli di Stato, sono moltissimi gli adolescenti che giocano d'azzardo (si stima che giochi il 47,1% degli studenti tra i 15 e i 19 anni) e che anche anche i bambini non ne sono immuni, visto che l'8% dei bambini tra i sette e gli undici anni gioca a soldi online; il 15,3% scommette soldi nei giochi offline;
  • Il Comune di Bologna, con la deliberazione P.G. N. 173946/2013 adottata dal Consiglio Comunale l'11/11/2013 ha aderito al manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d'azzardo invitando il Sindaco "a mettere in atto tutte le iniziative e le attività finalizzate alla promozione di interventi educativi e d'informazione, culturali, formativi e regolativi per la prevenzione dalla dipendenza del gioco d'azzardo";
  • a Bologna, in prossimità di scuole, parchi pubblici e ad altri luoghi sensibili, sono visibili manifesti pubblicitari sul gioco d’azzardo incollati sugli impianti di proprietà del Comune e in città ci sono sale slot ubicate in prossimità di scuole;
Ritenuto opportuno modificare, sulla base di queste premesse, il vigente regolamento che disciplina l'applicazione della pubblicità e dei diritti sulle pubbliche affissioni (approvato con deliberazione PG n. 46001/1994 e ss.mm.ii.), introducendo apposite disposizioni di salvaguardia sulla cui base non è consentita l'affissione di messaggi promozionali di giochi con vincita in denaro sugli impianti comunali destinati alle pubbliche affissioni.

Visti:
  • gli articoli 52 del D.Lgs.446/97 e art.7 del D.Lgs. 267/2000 in tema di potestà regolamentare del Comune;
  • l'art.7 del D.L.158/12, convertito con modificazioni dalla L.189/12;
  • il D.Lgs.507/93, con particolare riferimento all'art.3 comma 2;


Dato atto che il contenuto del presente atto non comporta riflessi diretti o indiretti sulla situazione economico-finanziaria o sul patrimonio dell'Ente

Evidenziata l'opportunità di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile - ai sensi dell'art. 134, comma 4, del D.Lgs. 267 del 18/08/2000 - al fine di consentire gli adempimenti conseguenti;

Visto l'art. 42, comma 2, lettere b) ed f) del D. Lgs. 18/8/2000, n. 267;

Preso atto:
  • del parere favorevole del Collegio dei Revisori, ai sensi dell'art. 239 del D.Lgs. 18.08.2000, n. 267, così come modificato dal D.L. n. 174/2012;
  • ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, così come modificato dal D.L. 174/2012, del parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile dell'Area Risorse Finanziarie, e della dichiarazione del Responsabile dell'Area Risorse finanziarie che il parere in ordine alla regolarità contabile non è dovuto;
    Sentite le Commissioni consiliari competenti;

    Su proposta dell'Area Risorse Finanziarie;
    DELIBERA
    1. DI APPROVARE le modifiche al "Regolamento per l'applicazione dell'imposta di pubblicità e per l'effettuazione del servizio delle pubbliche affissioni" (approvato con delibera PG n.46001/1994 e ss.mm.ii.), di cui all'allegato A che forma parte integrante e sostanziale di questa delibera;
    2. DI DARE ATTO che il testo integrato e coordinato con le modifiche di cui al punto 1 è quello che risulta nell'allegato B, in atti.
    3. DI DARE ATTO che le predette modifiche al citato regolamento avranno efficacia a decorrere dall'esecutività della presente delibera.

    Infine, con votazione separata
    DELIBERA


    DI DICHIARARE la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell’art.134, comma 4, del D.lgs. 18 agosto 2000, n. 267.




    Documenti allegati - parte integrante

    File Name
    allegato A delibera PG 82489-2017 ICP affissioni e giochi.EMENDATOodt.pdf