Atto della Giunta

 

Dati dell' atto

PG (Nr. / Anno) 263739  /  2018
Progr. (Nr. / Anno) 152  /  2018
Data seduta 03/07/2018
Data esecutività 03/07/2018
Unità di riferimento Area Educazione Istruzione e nuove generazioni
Oggetto PROVVEDIMENTI RELATIVI ALL'OFFERTA DI SCUOLE D'INFANZIA PER L'ANNO SCOLASTICO 2018/19 E QUELLO SUCCESSIVO.


Testo dell'atto

LA GIUNTA


Premesso che:

- il Comune di Bologna è storicamente impegnato nella costruzione del sistema formativo integrato delle scuole d'infanzia, nell'ambito del quale la quota di servizio a gestione comunale (diretta e indiretta) rappresenta nell’a.s. 2016/2017 circa il 57% del totale, quella a gestione statale il 21% e quella a gestione privata - paritario e non - il restante 22%;

- in tale ambito promuove, nella prospettiva dell’ulteriore qualificazione e integrazione dell'offerta complessiva di servizio di scuola d'infanzia, d'intesa con le istituzioni scolastiche interessate, condizioni equipollenti in materia di orario giornaliero e calendario annuale di funzionamento delle scuole d'infanzia comunali e statali nella città di Bologna; inoltre realizza interventi tesi a conseguire l’obiettivo delle pari opportunità per tutte le famiglie frequentanti le scuole comunali e statali dell'infanzia cittadine in ordine ai servizi di supporto e alle relative tariffe (refezione scolastica, trasporto scolastico), nonché al diritto allo studio (supporto alla disabilità, ecc.);

Viste la Legge n. 53/2003, che prevede la generalizzazione della scuola dell’infanzia, le L.R. n. 26/2001 e n. 12/2003 e relative delibere attuative, che prevedono la possibilità di ulteriori interventi del sistema delle autonomie locali volti a garantire a tutti i richiedenti il servizio di scuola dell’infanzia, anche attraverso interventi di supporto al funzionamento delle scuole d’infanzia statali messi in campo dagli Enti Locali;


Considerato che:

- nella cornice di riferimento appena descritta, il Comune di Bologna da diversi anni sta portando avanti politiche di sviluppo e riequilibrio nella composizione interna dell'offerta cittadina di scuola dell'infanzia, riducendo quella comunale a favore di quella statale per ristabilire un rapporto in linea con quello di altre città. In questa ottica, da più anni viene reiterata la richiesta di statalizzazione di alcune delle scuole comunali, in particolare di quelle che rispondono anche all’obiettivo di completare gli Istituti comprensivi privi della scuola d’infanzia; richiesta che sarà riproposta anche per il prossimo anno scolastico, così come previsto nei documenti di programmazione strategica (DUP 2018-2020);

- in tale contesto il Comune di Bologna per corrispondere al significativo aumento dei bambini residenti in età compresa fra 3 e 5 anni, a partire dagli atti di programmazione per l'anno scolastico 2012/13 e per tutti i successivi anni scolastici, fino a quello in corso 2017/2018, ha adottato specifiche azioni che hanno incrementato l'offerta di oltre 700 posti complessivi, riuscendo così a realizzare l'obiettivo di sostanziale azzeramento della lista di attesa;

Verificato che i dati sull'evoluzione dell'utenza potenziale registrano un ulteriore incremento, in particolare nei quartieri Navile e Savena, mentre risulta stazionaria o in diminuzione negli altri quartieri cittadini;

Ritenuto pertanto necessario consolidare e rimodulare l'offerta complessiva di servizio di scuola d'infanzia per l'a.s. 2018/2019 e quello successivo fra i diversi territori, in alcuni casi previa verifica della domanda effettiva, così come emergente al termine del bando di iscrizione scaduto in data 6 febbraio 2018, tenuto anche conto del numero di domande pervenute fuori termine, nonché delle domande di iscrizione anticipata raccolte con apposito bando nel corso del mese di febbraio 2018 secondo l’istruttoria che l’Area Educazione, Istruzione e Nuove generazioni ha condotto di intesa con i quartieri interessati e con l’Istituzione Educazione e Scuola sulla base dell’Atto di orientamento P.G. n. 12884/2018 approvato dalla Giunta;

Precisato inoltre che, in relazione alla distribuzione dell'organico da parte dell'Amministrazione Statale per l’a.s. 2018/19 che prevede l'assegnazione alla città di Bologna di 5 posti di insegnante in più rispetto all'a.s. 2017/18 così come segnalato dall'Ufficio V per l'ambito territoriale di Bologna dell'Ufficio Scolastico Regionale e comunicata ufficialmente in data 8-5-2018, a partire dall'a.s. 2018/2019 potranno essere superati gli interventi di completamento dell'orario messi in atto dal Comune di Bologna nelle scuole d'infanzia statali Guidi, Federzoni e Albertazzi, mentre dovranno proseguire anche per l'a.s. 2018/2019 nella scuola d'infanzia statale Futura e Coop. Azzurra gli interventi di completamento di orario anche per il prossimo per garantire comunque, il funzionamento delle medesime sezioni a tempo pieno, fatta salva la possibilità di una diversa determinazione a seguito di una verifica del numero complessivo degli iscritti effettivi rispetto al numero delle sezioni attivate da completarsi entro il mese di luglio p.v.;

Valutato infine necessario adottare i seguenti provvedimenti:
1) consolidamento del potenziamento della ricettività delle scuole d'infanzia comunali e statali per un numero medio a sezione di 26 bambini o ulteriori potenziamenti nei limiti di capienza previsti dalla normativa nazionale, laddove ne sono state accertate positivamente le condizioni di capienza da parte del Settore Edilizia Pubblica e Patrimonio, nel rispetto della normativa sulla sicurezza e nella salvaguardia della qualità dell'intervento didattico;
2) nei Quartieri Savena e San Donato-San Vitale:
2.a) - attivazione di una sezione a gestione diretta presso i locali del nido Roselle per un numero complessivo di posti compatibile con la recettività massima della struttura;
2.b) - conferma per l'a.s. 2018/2019 della convenzione vigente con alcune scuole private paritarie già convenzionate secondo il sistema approvato dal Consiglio comunale con delibera O.d.G. n. 228/2012 P.G. n. 139916/2012 che hanno espresso la volontà, per l'a.s. 2017/2018 e seguenti, di mettere a disposizione un numero di posti complessivamente pari a 55 (anche diversamente distribuiti rispetto al precedente a.s.2017/2018, in relazione all'andamento di eventuali rinunce e/o trasferimenti di vecchi iscritti), per l’accesso di famiglie in lista di attesa interessate a parità di condizioni tariffarie rispetto alla frequenza delle scuole comunali e statali cittadine, la cui previsione di spesa massima è pari ad euro 150.000,00=, di cui euro 60.000,00= sul bilancio 2018 ed euro 90.000,00= sul bilancio 2019, a carico della missione, programma, titolo e macroaggregato corrispondenti al capitolo U17850-000 "Scuola dell'infanzia: servizi scolastici";

Verificato che nel  Quartiere Santo Stefano c'è al momento un consistente numero di posti disponibili distribuito in diverse scuole e pertanto sarà necessario valutare in relazione all'andamento delle successive graduatorie, che terranno conto delle domande presentate fuori dai termini del bando, una eventuale rimodulazione dell'offerta;

Dato atto che il contenuto del presente atto comporta riflessi diretti sulla situazione economico-finanziaria dell'ente per quanto riguarda, in specifico, la conferma delle convenzioni di cui al punto 2.b) e che tali riflessi sono stati valutati nel bilancio di previsione 2018-2020;

Preso atto, ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18 Agosto 2000, n. 267, così come modificato dal D.L. 174/2012, del parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile dell' Area Educazione, Istruzione e Nuove Generazioni e del parere favorevole in ordine alla regolarità contabile espresso dal Responsabile dell'Area Risorse Finanziarie.

Ritenuto altresì di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell'art. 134, 4° comma, del D. Lgs. n. 267/2000, stante l’urgenza di attivare tutte le azioni utili per dare risposta alle domande di iscrizione alle scuole d’infanzia e garantire il regolare avvio dell’a.s. 2018/19;

Su proposta dell'Area Educazione Istruzione e Nuove Generazioni;

A voti unanimi e palesi:
DELIBERA

DI AUTORIZZARE la realizzazione di tutti gli interventi descritti in premessa, attraverso l’adozione degli atti amministrativi e organizzativi necessari da parte dell'Area Educazione Istruzione e Nuove Generazioni, d’intesa con l’Istituzione Educazione e Scuola e con i Quartieri cittadini per quanto attiene alle procedure propedeutiche alle azioni finalizzate al superamento di sezioni già attive e/o all'apertura di nuove sezioni a gestione diretta e indiretta di scuola d’infanzia comunale descritte in premessa;

Infine, con votazione separata, all'unanimità
DELIBERA

DI DICHIARARE la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell'art. 134, comma 4, del D.Lgs. 18/8/2000, n. 267, stante l’urgenza di attivare tutte le azioni utili per dare risposta alle domande di iscrizione alle scuole d’infanzia per quanto possibile già in fase di approvazione della prima graduatoria di ammissione e garantire il regolare avvio dell’anno scolastico 2018/2019 .