Atto del Consiglio

 

Dati dell' atto

PG (Nr. / Anno) 18668  /  2016
O.d.g. (Nr. / Anno) 137  /  2016
Data seduta 08/02/2016
Data esecutività 08/02/2016
Unità di riferimento Piani e Progetti Urbanistici
Oggetto INTESA AI SENSI DELL'ART. 16 - BIS DELLA L.R. N. 37/2002 PER LA LOCALIZZAZIONE DELLE OPERE RELATIVE AL PROGETTO DEFINITIVO DELLA LINEA FERROVIARIA MILANO - NAPOLI - PENETRAZIONE URBANA LINEA A.V. NODO DI BOLOGNA - REALIZZAZIONE BRETELLA A.V. PER COMPLETAMENTO INTERCONNESSIONE LINEA PER VENEZIA (LOTTO 13 TER).


Testo dell'atto

La Giunta propone al Consiglio la seguente deliberazione:
I L C O N S I G L I O

Premesso che:

- la società ITALFERR S.p.A., in nome e per conto della società Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., con avviso acquisito dal Comune di Bologna al P.G. n. 67519 del 09/03/2015, ha comunicato l'avvio del procedimento ai sensi dell'art. 12, comma 2, del D.P.R. n. 327/2001 di apposizione del vincolo preordinato all'esproprio sulle aree necessarie alla realizzazione delle opere in oggetto e dichiarazione di pubblica utilità delle stesse, corredato dei seguenti elaborati:

1. Planimetria di progetto - Planimetria generale dell'appalto 2 di 2


2. WBS RI05 - planimetria - tav. 2/4
3. WBS RI05 - planimetria - tav. 3/4
4. Sezioni trasversali da progr. 4+550,00 a progr. 4+714,95
5. Sezioni trasversali da progr. 4+750,00 a progr. 5+052,87
6. Sezioni trasversali da progr. 5+100,00 a progr. 5+379,65
7. Sezioni trasversali da progr. 5+393,60 a progr. 5+512,915
8. WBS RI05 - Sezioni tipo tav.2
9. WBS RI05 - Sezioni tipo tav.3
10. WBS RI05 - Sezioni tipo tav.4
11. Barriere antirumore T2-G-04A e T2-G-04B - Relazione descrittiva e di calcolo
12. Piano particellare
13. Elenco ditte

- il progetto complessivo delle opere era già stato approvato nell'ambito della Conferenza Conclusiva dei Servizi del 17 luglio 1997 previa valutazione della compatibilità ambientale delle stesse da parte dell'Osservatorio Ambientale al tempo istituito presso il Ministero dell'Ambiente;

- gli elaborati di cui sopra, però, rispetto a quelli approvati nella Conferenza citata, prevedono l'acquisizione di un'area aggiuntiva, attigua a quella già interessata dai lavori di cui al progetto originario, al fine di:
  • installare lungo parte del tracciato ferroviario barriere antirumore di mitigazione degli impatti ambientali conseguenti alla realizzazione dei lavori di potenziamento della linea ferroviaria;
  • realizzare la sistemazione idraulica del rilevato esternamente alle barriere antirumore predette e alla recinzione;
  • posizionare nuovi cunicoli per i cavi di collegamento e di media tensione richiesti dall'ente gestore dell'infrastruttura in corrispondenza dell'infrastruttura ferroviaria stessa;

- tale nuovo intervento interessa ulteriori aree di proprietà pubblica e privata, non tutte nella disponibilità della società procedente e se ne rende, pertanto, necessaria l'acquisizione previa apposizione di vincolo espropriativo e dichiarazione di pubblica utilità dell'opera;

Considerato che:

- l'intervento interessa aree, ricadenti in fascia di rispetto dell'infrastruttura ferroviaria, site nel Comune di Bologna, catastalmente identificate al Foglio 17 mappali 212, 270, 245, 271, 16, 282, 260, e Foglio 18 mappale 194, come da elaborato 13 "Elenco ditte" a corredo del progetto;

- l'area contraddistinta al Foglio 17 mappale 271, di superficie complessiva pari a mq. 201, è di proprietà del Comune di Bologna e sarà oggetto di esproprio per mq. 25 e di occupazione temporanea per altri 25 mq.;

- tale area è stata a sua volta acquisita in pendenza di procedura espropriativa per la realizzazione delle opere sostitutive dei passaggi a livello di via Cà Rosa e tali opere sono state già realizzate, come da nota P.G. n. 335983/2015 del Settore Mobilità Sostenibile e Infrastrutture, agli atti;

- nulla osta all'apposizione del vincolo su detto mappale di proprietà del Comune, come da nota P.G. n. 363733/2015 del Settore Edilizia e Patrimonio;

- l'intervento può considerarsi “manutenzione o adeguamento tecnico funzionale” di opera esistente;

- ai sensi dell'art. 16 – bis della L.R. n. 37/2002 “L'approvazione, secondo le modalità procedurali previste dall'articolo 16 e previa intesa dell'amministrazione comunale, del progetto definitivo o esecutivo di interventi, di manutenzione o di adeguamento tecnico funzionale di opere pubbliche, localizzati nell'ambito della fascia di rispetto prevista dalla legge per l'opera pubblica alla quale ineriscono, comporta variante al POC, apposizione del vincolo preordinato all'esproprio e dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità e urgenza delle opere.”;

- la società Italferr S.p.A., in veste di Autorità Espropriante incaricata da Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., ha avviato il relativo procedimento dandone comunicazione agli interessati;

- in data 26/08/2015 il progetto, con l'elenco delle aree interessate dall'esproprio e i nominativi dei proprietari secondo le risultanze catastali, è stato depositato per osservazioni e di tale deposito è stata data comunicazione sul Bur;

- che il progetto è pervenuto al Comune di Bologna, ai fini dell'espressione dell'intesa sulla proposta di localizzazione, unitamente agli elaborati predetti;



- al termine della durata del periodo di deposito sono pervenute n. 7 (sette) osservazioni controdedotte dall'Autorità Espropriante, come da relazione inviata al Comune di Bologna;

Verificato che:

- le aree oggetto di intervento risultano classificate dal Piano Strutturale Comunale (PSC) in territorio rurale, in particolare in Ambito Agricolo di rilievo paesaggistico n.175, disciplinato dall'art. 30 del Quadro Normativo del PSC e dall'art. 71 del Regolamento Urbanistico Edilizio (RUE);

- le medesime sono soggette alle seguenti tutele e vincoli, così come rilevabile dal foglio n. 8 - scala 1: 5.000 - della Tavola dei Vincoli approvata con deliberazione del Consiglio Comunale O.d.G. n. 200/2015 del 25/04/2015, P.G. n. 78255/2015:

Risorse idriche e assetto idrogeologico
Zone di protezione delle acque sotterranee nel territorio pedecollinare e di pianura
aree di ricarica tipo B

Testimonianze storiche e archeologiche


Zone a bassa potenzialità archeologica

Rischio sismico


Sistema delle aree suscettibili di effetti locali

Infrastrutture, suolo e servitù


Ferrovie

Infrastrutture per la navigazione aerea


Pericoli per la navigazione aerea:
Tipologia 1 – (tav. PC01A)
Tipologia 2 – (tav. PC01A)
Tipologia 3 – Limiti sorgenti laser proiettori (Tav. PC01B)
Tipologia 4a – Impianti eolici- Area di incompatibilità assoluta (tav. PC01C)
Superfici di delimitazione degli ostacoli:
Superficie orizzontale interna – Quota = 81,67 m
Ostacoli alla navigazione aerea:
Aree interessate da superfici di delimitazione degli ostacoli orizzontali (Allegato B);

- il tipo d'intervento è compatibile con i suddetti vincoli e tutele;

- il progetto risulta conforme al PSC e al RUE del Comune, ma non è programmato in un Piano Operativo Comunale (POC);



- le controdeduzioni alle osservazioni pervenute non comportano modifiche alla localizzazione dell'opera e alle caratteristiche essenziali della stessa, né ulteriori asservimenti di siti privati;

- gli interventi relativi all'opera in oggetto sono a cura e spese di Rete Ferroviaria italiana S.p.A;

Visto il parere P.G. n. 273995/2015 del Settore Ambiente ed Energia - U.I. Qualità Ambientale;

Ritenuto di esprimere valutazione favorevole in ordine alla localizzazione proposta per l'opera, tenuto conto delle osservazioni presentate, ferme le prescrizioni ambientali e le norme dettate dalle tutele e dai vincoli cui l'intervento è assoggettato e subordinatamente alle indicazioni progettuali di cui alla relazione tecnica, in atti al presente provvedimento, con l'avvertenza che in caso di successiva necessità di modifiche al progetto approvato dall'Osservatorio Ambientale nel 2007, si ritiene indispensabile una nuova verifica dello stesso a cura dei competenti uffici del Comune di Bologna e di ARPA;



Dato atto che la presente deliberazione non comporta riflessi diretti o indiretti sulla situazione economico – finanziaria né sul patrimonio dell'ente;

Dare atto, altresì, che, ai sensi dell’art. 39 del D.Lgs 33/2013, lo schema della presente proposta di deliberazione è pubblicata sul sito web del Settore Piani e Progetti Urbanistici - indirizzo www.comune.bologna.it nella sezione Amministrazione Trasparente - Pianificazione e Governo del Territorio – preliminarmente alla sua approvazione;

Vista la Relazione Tecnica Istruttoria predisposta dal Settore Piani e Progetti Urbanistici cui si fa espresso rinvio per la migliore precisazione degli elementi istruttori acquisiti;

Vista la determinazione dirigenziale P.G. n. 233554/2014, a firma del Direttore del Settore Piani e Progetti Urbanistici, Arch. Francesco Evangelisti, di "DELEGA DI FUNZIONI AI FUNZIONARI RESPONSABILI DELLE UNITA' ORGANIZZATIVE DEL SETTORE PIANI PROGETTI URBANISTICI E DESIGNAZIONE DEL SOSTITUTO IN CASO DI ASSENZA O IMPEDIMENTO";

Visti: il D.P.R. n. 327/2001, la L.R. n. 37/2001 e il D.Lgs. n. 267/2000;

Preso atto, ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18 Agosto 2000, n. 267, così come modificato dal D.L. 174/2012, del parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Settore Piani e Progetti Urbanistici e della dichiarazione del Responsabile dell'Area Risorse Finanziarie che il parere in ordine alla regolarità contabile non è dovuto;

Su proposta del Settore Piani e Progetti Urbanistici congiuntamente al Dipartimento Riqualificazione Urbana;

Sentite le Commissioni Consiliari competenti;

D E L I B E R A

1. DI ESPRIMERE valutazione favorevole in ordine alla localizzazione proposta per l'opera, sulle aree e per le finalità di cui al progetto presentato, tenuto conto delle osservazioni pervenute, ferme le prescrizioni ambientali e subordinatamente alle osservazioni progettuali di cui alla relazione tecnica in atti, con l'avvertenza che in caso di successiva necessità di modifiche al progetto approvato dall'Osservatorio Ambientale nel 2007, si ritiene indispensabile una nuova verifica dello stesso a cura dei competenti uffici del Comune di Bologna e di ARPA;

2. DI STABILIRE che, in virtù del disposto dell'art. 16-bis della L.R. n. 37/2002, l’approvazione del progetto comporta POC, apposizione di vincolo preordinato all’esproprio e dichiarazione di pubblica utilità, con efficacia a far data dall’approvazione del progetto definitivo dei lavori da parte di ITALFERR S.p.A.;

3. DI TRASMETTERE la presente deliberazione all'autorità espropriante che provvederà all'approvazione del progetto e agli adempimenti successivi;

4. DI DARE ATTO che, ai sensi dell’art. 39 del D.Lgs 33/2013, lo schema della presente proposta di deliberazione è pubblicata sul sito web del Settore Piani e Progetti Urbanistici - indirizzo www.comune.bologna.it nella sezione Amministrazione Trasparente - Pianificazione e Governo del Territorio – preliminarmente alla sua approvazione.

Infine, con votazione separata

D E L I B E R A

DI DICHIARARE la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell'art. 134, comma 4, del D.Lgs. 267/2000 "T.U..