Atto della Giunta

 

Dati dell' atto

PG (Nr. / Anno) 187495  /  2018
Progr. (Nr. / Anno) 110  /  2018
Data seduta 15/05/2018
Data esecutività 15/05/2018
Unità di riferimento Piani e Progetti Urbanistici
Oggetto PIANO PARTICOLAREGGIATO DEL COMPARTO R5.1D DEL PRG PREVIGENTE - AMBITO DI TRASFORMAZIONE N. 153 - EX FERVET - ARTICOLO 20 DEL QUADRO NORMATIVO DEL PSC. APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI ACCORDO PROCEDIMENTALE CON I SOGGETTI ATTUATORI PER LA REALIZZAZIONE DEL LOTTO 1 DEL COMPARTO R5.1D E PER LA REALIZZAZIONE DI ERS NEL COMPARTO R5.2 NAVILE EX MERCATO ORTOFRUTTICOLO E CONTESTUALE APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL COMPLETAMENTO DEL COMPARTO R5.1D .


Testo dell'atto

LA GIUNTA



Premesso che:

in attuazione del pre - vigente P.R.G, con deliberazione O.d.G. n. 282 del 26.07.1995 Pg.n. 102527/1995, è stato approvato il piano particolareggiato - di iniziativa pubblica, concertato - relativo alla zona integrata di settore R5. 1d -Fiera-Stalingrado, successivamente oggetto di variante, approvata con deliberazione O.d.G n. 217 del 22 luglio 2003 Pg.n. 125179/2003, pubblicata sul BUR del 17 settembre 2003;

con deliberazione Prog n. 273/2014 Pg.n. 311414/2014 - in recepimento dei contenuti dell'Accordo sottoscritto in data 27.11.12, Rep. Comune n. 211038/2013, ai sensi dell'art. 18 della L.R. n. 20/2000, con la società Fiera 2000 - è stata approvata la variante al piano particolareggiato della zona integrata di settore R5.1d del pre - vigente P.R.G, ora "Ambito in Trasformazione - n. 153- ex Fervet " di cui all'art. 20 del Quadro normativo del Psc vigente, al fine di consentire la trasformazione da usi direzionali ad usi abitativi per le quote insediative non ancora attuate nel lotto 1 (10.830 mq Su su 27.799 mq di Su complessivi) ;

Atteso che:

in particolare, la variante prevede la realizzazione di una superficie utile di mq 10346 ad uso residenziale, di cui mq 3100 convenzionata, e di mq 484 ad usi diversi dalla residenza;

la convenzione, successiva all'accordo, per motivi indipendenti dalla volontà dell'Amministrazione, ma riguardanti le vicende del soggetto attuatore, non è mai stata sottoscritta per cui, ad oggi, non si è realizzato l'intervento descritto;

Rilevato che:

è pervenuta una proposta di accordo procedimentale, registrata in atti, con PG 160188 del 19 aprile 2018, da parte di Fiera 2000 S.r.l., in qualità di soggetto proprietario ed attuatore del lotto residuo nel comparto R5.1d in accordo con gli "Eredi Alessandri", proprietari di un lotto di terreno - lotto F - all'interno del Comparto R5.2 - Navile (ex Mercato Ortofrutticolo); la proposta è finalizzata a definire le condizioni per completare il lotto 1 del Comparto R5. 1 d -Fiera-Stalingrado con gli usi ammessi da Piano, ma trasferendo l'obbligazione alla realizzazione della quota di Edilizia Residenziale Sociale nel Comparto R5.2 - Navile;

tale proposta prevede, pertanto, la realizzazione della capacità edificatoria di mq 10.346 del lotto 1, del Comparto R5. 1 d -Fiera-Stalingrado, per uso residenziale, con uno studentato a gestione privata, e la quota di mq. 484 ad uso non residenziale; mentre l'obbligazione volta a realizzare la superficie destinata ad ospitare l'ERS, perseguendo le finalità di interesse pubblico alla realizzazione di edilizia residenziale pubblica, sarà realizzata nel lotto F del Comparto Navile;

Ritenuto che :

l'accordo proposto dai privati proprietari - sopra descritto - consentirebbe sia di completare le edificazioni del Comparto R5. 1 d -Fiera-Stalingrado, raggiungendo gli obiettivi strategici che il Comune si era prefissato e, al contempo, permetterebbe di allocare l'intera quota di edilizia sociale prevista all'interno del Comparto Navile, con un residuo pari a 340 mq di superficie, da realizzare come edilizia residenziale libera;

entrambi gli interventi sono situati all'interno del medesimo Quartiere, il Navile, per cui non vi sarebbe una sostanziale modifica degli obiettivi di realizzazione di edilizia residenziale sociale, dando atto che non vi sono differenze tra le condizioni di convenzionamento ERS nei due Piani Particolareggiati de quo, ma ne risulterebbe, semplicemente, una "compattazione" dell'edilizia residenziale sociale;

Visti:

- l'allegato testo di accordo, allegato e parte integrante del presente atto, da approvare ai fini della stipulazione con le proprietà delle aree interessate, dando atto che non ci sono variazioni agli strumenti di pianificazione nei due comparti interessati;

- l'allegato testo della convenzione, anch'essa allegata al presente atto e da approvare, ai fini della successiva stipulazione, finalizzata al completamento del lotto 1 del comparto R5. 1 d -Fiera-Stalingrado e alla realizzazione, e conseguente cessione, ad un prezzo PICA, degli alloggi ERS all'interno del comparto medesimo, da sottoscrivere con i soggetti attuatori del Comparto R5.2 - Navile (ex Mercato Ortofrutticolo);

Considerata la necessità di inserire una clausola, all'interno dell'allegato accordo da stipulare tra le parti, tale per cui, nel caso in cui l'intervento di edilizia residenziale convenzionata previsto nel comparto R5.2 non fosse stato avviato al tempo del completamento dell'intervento nel comparto R5.1 lo stesso sarà monetizzato assumendo, come valore per il calcolo di tale monetizzazione, quello desunto dal P.O.C di qualificazione diffusa per la situazione Beverara (art. 6);

Considerato che, stante i contenuti e le obbligazioni da assumersi con l'accordo procedimentale di cui sopra, si rende opportuno adeguare il testo della convenzione già approvato con deliberazione di Giunta Prog. 273/2014, da sottoscriversi con Fiera 2000 srl, ridefinendo alcuni obblighi tra le parti nell'invarianza sostanziale del contenuto del Piano de quo;

Dato atto che i Lotti 2 e 3 del Piano Particolareggiato della zona R5.1d sono già stati attuati secondo le previsioni del Piano approvate con deliberazione O.d.G. n. 217/2003 e, stante il già ricordato completamento delle urbanizzazioni, sugli stessi è ora possibile intervenire ai sensi del RUE vigente ;

Preso atto che:

- sulla proposta di variante annotata al PG n. 152483/2011 - del Comparto R5. 1 d -Fiera-Stalingrado - costituita dagli elaborati, comprensivi di Valsat di cui all'art. 5 della L.R. n. 20/2000, indicati nell'allegato schema di convenzione, - sono stati espressi i pareri, favorevoli con prescrizioni, di:
ARPA - PG. n. 181.797/13,
Ausl - PG. n. 183.217/13;
Settore Mobilità Sostenibile Comune di Bologna- PG. N. 180221/13,
Settore Ambiente ed Energia – Unità Qualità Ambientale – Comune di Bologna - PG.n. 183204/13,
Commissione per la Qualità architettonica e paesaggistica in data 16.07.2013;

che verranno osservate in fase di progettazione esecutiva e/o di cantierizzazione;

Visti:

l'art. 20 del PSC vigente,
l'art. 18 della L.R. 20/2000;
la LR 24/2017 con particolare riferimento all'articolo 4 disciplinante il periodo transitorio precedente l'entrata in vigore dei nuovi strumenti urbanistici;

Preso atto:

- del contenuto dell'art. 5, comma 13 ,lett. b), del D.L. n. 70/2011 convertito in legge n. 106/11 il quale prevede che "I piani attuativi comunque denominati e compatibili con lo strumento urbanistico generale sono approvati dalla Giunta Comunale";

- la presente deliberazione non comporta riflessi sulla situazione patrimoniale dell'ente poiché non sono previste ulteriori urbanizzazioni da cedere al Comune, ma solo effetti diretti sulla situazione economico - finanziaria per l'intervento soggetto all'eventuale monetizzazione dell'obbligazione a realizzazione edilizia residenziale convenzionata ma detti effetti non sono stati valutati nel bilancio di previsione poiché l'obbligazione giuridica sorgerà al momento del mancato avveramento della condizione meglio sopra descritta e quindi si procederà per tempo all'adeguamento dei relativi strumenti finanziari;
- che il Responsabile del procedimento è il Direttore del Settore Piani e Progetti Urbanistici, Arch. Francesco Evangelisti;

- della pubblicazione, della presente deliberazione, ai sensi dell'art. 39 del D.Lgs n. 33/2013 , sul sito www.comune.bologna.it nella sezione Amministrazione Trasparente -Pianificazione e Governo del Territorio;

Preso infine atto, ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, così come modificato dal D.L. 174/2012, del parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Settore Piani e Progetti Urbanistici e del parere favorevole di regolarità contabile espresso dal Responsabile dell'Area Risorse Finanziarie ;

Su proposta del Settore Piani e Progetti Urbanistici, congiuntamente al Dipartimento Urbanistica, Casa e Ambiente;

DELIBERA

1. DI APPROVARE l'accordo procedimentale e relativi allegati, come parte integrante della presente deliberazione, da stipulare con i soggetti proprietari delle aree interessate all'interno del lotto 1 del Comparto R5.1d Fiera Stalingrado e del lotto F del comparto R5.8B Navile ex Mercato Ortofrutticolo;

2. DI APPROVARE la convenzione modificata e relativi allegati, parte integrante della presente deliberazione, per la realizzazione degli interventi sopra descritti, per disciplinare il rapporto con le proprietà interessate e gli attuatori che avverrà tramite permesso di costruire;

3. DI DARE ATTO del necessario inserimento, nell'accordo allegato, della clausola della monetizzazione dell'intervento di edilizia residenziale convenzionata prevista nel comparto R5.2 qualora lo stesso non sia stato iniziato al momento del completamento dell'intervento del comparto R5.1, secondo quanto esposto in premessa;

4. DI DARE ATTO che non sono apportate modifiche di alcun tipo agli strumenti urbanistici vigenti e ai piani già approvati in entrambi i comparti citati ed interessati;

5. DI STABILIRE fin d'ora che tutte le spese relative alla successiva stipulazione degli atti di cui alla presente deliberazione, con ogni altra, anche fiscale, dipendente e conseguente sono a carico della proprietà delle aree interessate;

Infine, con votazione separata, all'unanimità,
DELIBERA

DI DICHIARARE la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, comma 4, del D.Lgs. 18 Agosto 2000, n. 267.



RETTIFICA 18/05/2018
Nelle premesse dell'atto è stato eliminato un mero errore materiale.
Si approva la postilla quale correzione di mero errore materiale e si provvede alla contestuale pubblicazione all'albo pretorio.

LA VICE SEGRETARIO GENERALE Vicario
F.to Lara Bonfiglioli




Documenti allegati - parte integrante

File Name
Accordo Procedimentale.pdf
Schema convenzione 2018.pdf
Schema di assetto di massima.pdf
Schema fasi attuative.pdf
opere urbanizzative Lotto F Comparto R52.pdf
C 03 - PR planim lotti.rev01.pdf