Atto della Giunta

 

Dati dell' atto

PG (Nr. / Anno) 455877  /  2017
Progr. (Nr. / Anno) 309  /  2017
Data seduta 19/12/2017
Data esecutività 19/12/2017
Unità di riferimento Agenda digitale e Tecnologie Informatiche
Oggetto APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI CONVENZIONE CON LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER L'ATTUAZIONE DELL'ASSE 6 "CITTA' ATTRATTIVE E PARTECIPATE" - AZIONE 2.3.1 DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FESR 2014-2020.


Testo dell'atto

LA GIUNTA


Premesso

- che con deliberazione n. 168/2014 l’Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna, su proposta della Giunta Regionale in data 28 aprile 2014, n. 574, approvava il Programma Operativo Regionale FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) Emilia Romagna 2014-2020, in attuazione del Regolamento del Parlamento Europeo n. 1303/2013, autorizzando l'inoltro del suddetto Programma Operativo alla Commissione Europea;

- che con deliberazione n. 179/2015, la Giunta Regionale prendeva atto che il “Programma Operativo Regionale FESR Emilia Romagna 2014/2020" era stato approvato dalla Commissione Europea, con decisione del 12 febbraio 2015 e, per darvi esecuzione, nominava "Autorità di Gestione del POR FESR 2014-2020", ai sensi dell'art. 125 del regolamento (UE) n. 1303/2013, il direttore pro tempore alle Attività Produttive, Commercio e Turismo della Regione Emilia Romagna;

- che con deliberazione della Giunta Regionale n. 211/2015 veniva istituito il Comitato di Sorveglianza del POR FESR 2014-2020 e, con successiva deliberazione n. 614/2015, rettificata con deliberazione n. 1119/2015, veniva approvato lo schema di protocollo e definita la struttura organizzativa ed i compiti del Laboratorio Urbano a cui le Autorità Urbane sono chiamate a partecipare come componenti;

- che l’Autorità di Gestione del POR FESR Emilia Romagna 2014-2020 ha predisposto il documento “Criteri di selezione delle operazioni”, approvato dal Comitato di Sorveglianza del Programma nella seduta del 31 marzo 2015;

- che con deliberazione della Giunta Regionale n. 807/2015 del 01/07/2015 si sono approvate le linee guida per la definizione della strategia di sviluppo urbano sostenibile delle città;

- che con determinazione n° 18896 del 30/12/2015 del Direttore della Direzione generale attività produttive, commercio, turismo della Regione Emilia Romagna sono state approvate le Strategie di sviluppo urbano presentate in attuazione dell’Asse 6 del POR FESR 2014-2020, demandando ai Comuni l’attuazione delle procedure di selezione degli interventi in coerenza con i criteri di selezione definiti nel POR FESR in riferimento all’Asse 6 e con le Strategie approvate, e subordinando la concessione dei finanziamenti al completamento delle procedure selettive, alla definizione puntuale delle schede progetto, alla loro approvazione da parte dell’Autorità di Gestione ed alla firma delle convenzioni destinate a regolare la realizzazione dei singoli progetti approvati;

Rilevato

- che il POR FESR Emilia Romagna 2014- 2020 si articola in sette assi prioritari fra loro strettamente coerenti ed integrati, che riproducono gli obiettivi tematici previsti dal Regolamento UE n. 1301/2013, con lo scopo di attuare l'Agenda Urbana secondo quanto previsto dall'art. 7 del Regolamento UE n. 1301/2013;

- che, in particolare, l'Asse 6 "Città attrattive e partecipate", prevede all'interno delle priorità di investimento individuate, tre specifiche azioni, tra le quali l'azione 2.3.1 “Soluzioni tecnologiche per l'alfabetizzazione e l'inclusione digitale, per l'acquisizione di competenze avanzate da parte delle imprese e lo sviluppo delle nuove competenze ict (eskills), nonché per stimolare la diffusione e l'utilizzo del web, dei servizi pubblici digitali e degli strumenti di dialogo, la collaborazione e partecipazione civica in rete (open government)”;

- che con deliberazione n. 1223 del 31/08/2015 la Giunta Regionale ha nominato le Autorità Urbane quali Organismi Intermedi a cui è delegata la selezione delle operazioni relative all'Asse 6, approvando contestualmente lo schema di convenzione per l'assegnazione delle risorse per l'assistenza tecnica, schema di convenzione che per quanto attiene il Comune di Bologna è stato approvato con deliberazione di Giunta prog. n. 256 del 27 ottobre 2015 P.G. 325508/2015 e la convenzione sottoscritta il 5/11/2015 dalla Dott.ssa Anna Zambelli, delegata alla sottoscrizione dal Dott. Giacomo Capuzzimati, Capo del Dipartimento Economia e Promozione della Città;

- che con deliberazione n.1925 del 14/11/2016 la Giunta Regionale ha approvato il documento strategico "CONCEPT", lo schema di convenzione che regolamenta i rapporti tra la Regione Emilia Romagna e le Autorità Urbane nella realizzazione delle operazioni in attuazione dell'azione 2.3.1 e del format di scheda progetto che le Autorità Urbane sono chiamate ad utilizzare per la presentazione, alla Regione Emilia Romagna, delle operazioni selezionate in qualità di Organismi Intermedi nell'ambito dell'azione 2.3.1;

- che le Autorità Urbane hanno selezionato le attività da realizzare, in relazione all'azione 2.3.1, e presentato le schede progetto alla Regione per l’approvazione dei progetti selezionati;

Considerato

- che con deliberazione della Giunta Regionale n. 1332 del 11/09/2017 sono stati approvati i progetti selezionati dalle Autorità Urbane, definite le risorse massime concedibili, integrato e modificato lo schema di convenzione di cui alla richiamata deliberazione di giunta regionale n.1925/2016;

- che con deliberazione della Giunta Regionale n. 18957 del 23/11/2017 sono stati assegnati, a favore dei soggetti beneficiari individuati dalla precedente deliberazione di Giunta Regionale n. 1332/2017, contributi per un ammontare complessivo pari ad €. 5.000.000,00;

- che con la stessa deliberazione sono state impegnate le risorse per il trasferimento dei contributi per le varie annualità in base ai cronoprogrammi presentati, valutati ed agli atti del servizio competente, per un ammontare complessivo pari ad €. 3.358.600,00, stabilendo che l’assunzione degli impegni di spesa relativi alle risorse delle annualità 2020, 2021, 2022 pari a complessivi euro 1.641.400,00, venga effettuata con successivo proprio provvedimento ad avvenuta approvazione del bilancio di previsione 2018/2020;

- che il costo complessivo per la realizzazione delle attività previste per l'azione 2.3.1. dell'Asse 6 del POR-FESR Emilia Romagna 2014-2020 ammonta ad euro 1.250.000,00, finanziati dalla Regione Emilia Romagna per euro 1.000.000,00 e dal Comune di Bologna per la restante quota pari ad euro 250.000,00 di cui euro 150.000,00 come valorizzazione del personale dipendente ed euro 100.000,00 finanziati con risorse proprie del Comune in parte già previste negli stanziamenti di bilancio 2018-2020 del Settore Agenda Digitale e Tecnologie Informatiche e in parte da prevedere nei prossimi bilanci;

- che con successiva comunicazione della Regione del 27/11/2017 veniva richiesto alle Autorità Urbane di indicare il nominativo del firmatario della convenzione e l’atto o documento di riferimento che ne demanda la firma ai fini di procedere entro il 31/12/2017 alla sottoscrizione della convenzione di cui alla Delibera di Giunta Regionale n. 1332/2017;

- che i progetti presentati nell’ambito dell’azione 2.3.1 hanno una valenza prevalentemente tecnologica in quanto mirano alla creazione di Laboratori Aperti quale elemento chiave dell’Agenda Urbana del POR FESR Emilia Romagna 2014-2020 con l’obiettivo di promuovere “Città attrattive e partecipate”, collegando il tema della qualità urbana delle città capoluogo, con l’innovazione sociale, lo sviluppo dell’economia digitale e creativa e di un’economia dei servizi competitiva e trainante per tutta la Regione;

Ritenuto pertanto di approvare lo schema di convenzione con la Regione Emilia Romagna per la realizzazione delle operazioni in attuazione dell'azione 2.3.1. nell'ambito dell'Asse 6 del POR-FESR Emilia Romagna 2014-2020, di cui alla citata delibera di Giunta Regionale n. 1332/2017;

Dato atto che il contenuto del presente atto comporta riflessi diretti sulla situazione economico-finanziaria e che tali riflessi sono stati valutati parzialmente nel bilancio di previsione dell'ente 2018-2020 in corso di approvazione e che si provvederà con successivi atti di variazione al bilancio ad adeguare gli strumenti di programmazione sulla base del cronoprogramma delle attività in fase di elaborazione;

Preso atto ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, così come modificato dal DL. 174/2012, del parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Settore Agenda Digitale e Tecnologie Informatiche e del parere favorevole in ordine alla regolarità contabile espresso dal Responsabile dell'Area Risorse Finanziarie;

Su proposta del Settore Agenda Digitale e Tecnologie Informatiche, congiuntamente al Dipartimento Economia e Promozione della Città;

A voti unanimi e palesi
DELIBERA


1. DI APPROVARE lo schema di convenzione, allegato quale parte integrante e sostanziale del presente atto, tra la Regione Emilia-Romagna ed il Comune di Bologna per la realizzazione delle operazioni in attuazione dell'azione azione 2.3.1 nell'ambito dell'Asse 6 del POR-FESR Emilia Romagna 2014-2020 ed in attuazione della strategia di sviluppo urbano sostenibile;

2. DI DARE MANDATO al Direttore del Settore Agenda Digitale e Tecnologie Informatiche di sottoscrivere la convenzione entro il 30/12/2017 ed a provvedere ai necessari adempimenti amministrativi e contabili;

3. DI DARE ATTO che l'efficacia degli atti che daranno esecuzione alla presente deliberazione è subordinata all'adeguamento degli strumenti di programmazione;

Infine, con votazione separata all'unanimità,

DELIBERA

DI DICHIARARE la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134 c. 4 del D.Lgs. 18/08/200 n. 267, stante l'urgenza di provvedere con i successivi adempimenti.




Documenti allegati - parte integrante

File Name
DGR 1332_2017_ Schema convenzione.pdf