Atto del Consiglio

 

Dati dell' atto

In parte abrogato Dal PG 122558/2017
PG (Nr. / Anno) 375824  /  2016
O.d.g. (Nr. / Anno) 350  /  2016
Data seduta 28/11/2016
Data esecutività 28/11/2016
Unità di riferimento Dipartimento Economia e Promozione della Città
Oggetto REVISIONE DEL PIANO DELLE AREE E DEL NUMERO DEI POSTEGGI PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE E CRITERI DA APPLICARE NELLE PROCEDURE DI SELEZIONE PER L'ASSEGNAZIONE DI AREE PUBBLICHE AI FINI DELL'ESERCIZIO DELL'ATTIVITA' DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE, DI ARTIGIANATO E SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE E DI RIVENDITA DI QUOTIDIANI E PERIODICI


Testo dell'atto

La Giunta propone al Consiglio la seguente deliberazione:
IL CONSIGLIO

Premesso che

con deliberazione del Consiglio comunale dell'11/05/2015, O.d.G. n. 189 - P.G. n. 67307/2015, è stato approvato l'aggiornamento del Piano delle Aree e del numero dei posteggi per l'esercizio del commercio su aree pubbliche ai sensi del D.Lgs. 114/98 e della L.R. 12/99 e da tale data ad oggi sono intervenute ulteriori modifiche nell'assetto del commercio su aree pubbliche a livello comunale, che sono state approvate con determinazioni conservate agli atti del Settore Attività Produttive e Commercio;

il 5 luglio 2012 la Conferenza Unificata ha sancito un'intesa sui criteri da applicare nelle procedure di selezione per l'assegnazione di posteggi su area pubblica in attuazione dell'art. 70, comma 5, del Decreto Legislativo 26 marzo 2010, n. 59, di recepimento della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno e, per l'attuazione dell'intesa stessa, la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome ha emanato il documento unitario approvato il 24 gennaio 2013 ed il documento unitario approvato il 3 agosto 2016;

con deliberazione della Giunta del 26 settembre 2016, n. 1552 la Regione Emilia Romagna ha recepito il documento unitario approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome in data 3 agosto 2016, fornendo ulteriori indicazioni interpretative, successivamente integrate dalla circolare emessa dal Servizio regionale Turismo e Commercio il 26 ottobre 2016, P.G. n. 688834;

il 16 luglio 2015 la Conferenza Unificata ha sancito un accordo ai sensi dell'art. 9, comma 2, lettera c), del D. Lgs. 281/97 al fine di uniformare i criteri da applicare alle procedure di selezione per l'assegnazione di aree pubbliche per l'esercizio di attività artigianali, di somministrazione di alimenti e bevande e di rivendita di quotidiani e periodici a quelli definiti il 5 luglio 2012 (e nei successivi documenti di attuazione) per l'assegnazione dei posteggi su area pubblica e la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome ha conseguentemente emanato il documento unitario approvato il 24 marzo 2016;

Tenuto conto che

la normativa comunitaria e nazionale ha sottolineato l'importanza di stabilire criteri adeguati per il rilascio ed il rinnovo delle concessioni per l'esercizio del commercio su aree pubbliche, che non potrà più essere automatico come in precedenza accadeva, in quanto trattasi di titoli autorizzatori individuati come disponibili in numero limitato per ragioni correlate alla scarsità di risorse naturali, con particolare riferimento al suolo pubblico, in merito all'utilizzo del quale le amministrazioni pubbliche hanno precisi compiti regolatori;

in applicazione di detta normativa la Conferenza Unificata, nell'intesa citata in premessa, ha stabilito i criteri per attribuire le scadenze alle concessioni rilasciate a seguito dell'entrata in vigore della normativa di cui al punto precedente;

la normativa regionale detta i criteri da applicare in fase di pianificazione delle aree e del numero dei posteggi per l'esercizio del commercio su aree pubbliche, riservando particolare attenzione a:
- sicurezza dei consumatori e degli altri fruitori delle porzioni di città interessate dalle attività commerciali,
- modalità di organizzazione delle aree mercatali che evitino il congestionamento del traffico veicolare e l'intralcio al passaggio dei pedoni;
- definizione di superfici dei posteggi adeguate all'esercizio dell'attività, anche in relazione alla collocazione degli stessi;

Rilevato che

con deliberazione della Giunta comunale del 02/09/2014-P.G. n. 240361/2014 - Prog. n.208 - è stato approvato l'aggiornamento del "Progetto sperimentale di valorizzazione e gestione condivisa del centro storico" - con l'obiettivo di estendere il progetto al commercio su area pubblica, con particolare riferimento al mercato periodico "La Piazzola", in merito al quale è stato realizzato un approfondimento che ne ha evidenziato criticità e punti di forza, indicando alcuni possibili interventi per riorganizzare il mercato al fine di valorizzarlo, renderne più piacevole e sicura la fruizione e meglio integrarlo con il contesto che lo ospita;

i criteri da applicare nelle procedure di selezione per l'assegnazione di posteggi su area pubblica per le attività di commercio, artigianato, somministrazione e vendita di quotidiani e periodici citati in premessa sono recepiti dall'Amministrazione comunale, ma necessitano di un coordinamento con le norme regolamentari vigenti e di alcuni ulteriori chiarimenti;

nel recepire le indicazioni fornite dalla normativa nazionale, in un contesto ricco di testimonianze del patrimonio storico e culturale come quello di Bologna, è necessario ripensare l'utilizzo degli spazi pubblici al fine di salvaguardare e valorizzare le porzioni di città di maggior pregio, con particolare riferimento al centro storico, e tenendo conto dei mutamenti che hanno interessato le modalità di fruizione degli spazi cittadini;

con particolare riferimento al mercato "La Piazzola", sono state evidenziate, da parte del Settore Mobilità sostenibile e infrastrutture, della Polizia Municipale e della società che gestisce il trasporto pubblico locale TPER, le notevoli criticità esistenti lungo il primo tratto di via Irnerio, causate dalla presenza di posteggi troppo a ridosso della carreggiata, dalla sosta di veicoli degli operatori commerciali che restringe la carreggiata stessa, dalla presenza di numerosi pedoni che invadono la carreggiata, nel tentativo di accelerare il transito evitando l'area mercatale e dal posizionamento di diversi posteggi lungo il corsello a fianco del palazzo delle Telecomunicazioni, che rappresenta una delle vie di esodo del parcheggio interrato;

Considerato che si rende necessario

coordinare i criteri per le procedure di selezione per l'assegnazione di posteggi su area pubblica per le attività di commercio, artigianato, somministrazione e vendita di quotidiani e periodici e fornire ulteriori chiarimenti, in particolare segnalando che:
- le concessioni rilasciate avranno durata decennale;

- con riferimento al criterio della maggiore professionalità acquisita si specifica che verranno ritenuti validi, come indicato nell'intesa del 5 luglio 2015, anche i periodi discontinui di iscrizione al registro delle imprese riferiti al medesimo soggetto giuridico;

- le domande dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente la piattaforma informatica in uso per il Comune di Bologna, seguendo le precise indicazioni che saranno fornite nel bando che sarà approvato con determinazione del dirigente del Settore Attività Produttive e Commercio;
- saranno incluse nella procedura di assegnazione tutte le concessioni in scadenza nel 2017, al fine di procedere con un solo bando per offrire maggior chiarezza agli operatori coinvolti e semplificare gli aspetti legati alle tempistiche per la presentazione delle domande, individuando un unico periodo utile dal 2 al 31 gennaio 2017; con riferimento al mercato a turno giornaliero la scadenza delle concessioni sarà pertanto prorogata al 20/07/2017 (data di scadenza dell'ultimo titolo relativo al mercato), mentre con riferimento al mercato "La Piazzola" la scadenza di tutte le concessioni sarà prorogata al 30 settembre 2017, al fine di dare attuazione alla nuova pianta organica illustrata nell'allegato A a far data dal 1 ottobre 2017;
- in caso venga accertata l'irregolarità dell'istante con riferimento al pagamento del canone per l'occupazione di suolo pubblico, della tassa rifiuti e/o alla posizione contributiva (DURC) si procederà alla comunicazione dei motivi ostativi all'accoglimento della domanda e, ove il debito non venga sanato nell'arco dei dieci giorni concessi, l'istante verrà escluso dalla graduatoria;
- con esclusivo riferimento al mercato periodico specializzato non alimentare "La Piazzola", considerata la necessità di ridurre il numero di posteggi illustrata nell'allegato A, sarà applicato il criterio aggiuntivo del riconoscimento di un ulteriore punto per ogni anno di iscrizione al Registro imprese nell'ambito della ripartizione di punteggi definita nel punto 2, lettera a) 1), del documento unitario della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome del 24 gennaio 2013 (con la precisazione che tale punteggio ulteriore sarà attribuito solo con riferimento all'iscrizione dell'impresa in possesso dell'ultimo titolo autorizzatorio/concessorio, con l'esclusione dei danti causa, considerando validi anche periodi discontinui di iscrizione riferiti al medesimo soggetto giuridico), e riconoscendo due punti per ogni anno dell'ultimo periodo di iscrizione quale impresa attiva al registro delle imprese fino al 31 dicembre 2016. Rimane valida l'attribuzione di un solo punto per i periodi di iscrizione precedenti (anche discontinui). Verranno considerati gli anni interi (dal 1 gennaio al 31 dicembre) unitamente a 0,10 punti per ogni mese di attività effettivamente svolta dall'istante con riferimento all'ultima concessione riferita al posteggio richiesto a bando;
- in via residuale rispetto ai criteri definiti dai documenti citati in premessa verranno applicati il criterio dell'anzianità di iscrizione al Registro imprese come valore assoluto ed in caso di ulteriore parità verrà considerato l'ordine cronologico delle domande;

procedere ad una completa ricognizione e revisione delle porzioni di territorio che ospitano il commercio su aree pubbliche, con le modifiche puntualmente illustrate nell'allegato A, parte integrante del presente atto, al fine di applicare nella maniera più efficace possibile i criteri di cui alla normativa comunitaria, nazionale e regionale:
- salvaguardia del patrimonio artistico e culturale della città, anche attraverso la definizione delle merceologie e delle strutture di vendita ammesse, con particolare riferimento a tutti i posteggi attivi nel centro storico;
- mantenimento di condizioni ottimali di accessibilità e sicurezza;
- riqualificazione dell'esistente, con particolare riferimento al mercato periodico specializzato non alimentare "La Piazzola", nelle sue edizioni del venerdì e del sabato, grazie alla riorganizzazione completa dell'area mercatale al fine di renderla più facilmente fruibile, più sicura per il transito pedonale e veicolare, per l'accesso dei mezzi di soccorso e per la garanzia di adeguate vie di fuga e di esodo dal parcheggio interrato e dall'area mercatale stessa, a tutela sia dei consumatori che degli altri fruitori della città, e altresì meglio integrata nel contesto storico culturale che la ospita, oltre a favorire una riqualificazione dell'offerta commerciale;

Tenuto conto che, a seguito delle modifiche di cui all'allegato A, si procede ad una riduzione dei posteggi appartenenti al mercato a turno giornaliero e si precisa che i 55 operatori che ne fanno parte opereranno la scelta giornaliera su 48 posteggi al lunedì, 50 posteggi al martedì, 51 posteggi al mercoledì, 47 posteggi al giovedì, 44 posteggi al venerdì e 44 posteggi al sabato, conseguentemente i posteggi verranno assegnati fino ad esaurimento dei posti disponibili;

Ritenuto, pertanto, necessario

approvare le disposizioni di coordinamento e chiarimento rispetto ai criteri da applicare nelle procedure di selezione per l'assegnazione di posteggi su area pubblica per le attività di commercio, artigianato, somministrazione e vendita di quotidiani e periodici stabiliti da Conferenza Unificata, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e Regione Emilia Romagna

aggiornare il Piano delle Aree e del numero dei posteggi per l'esercizio del commercio su aree pubbliche con le modifiche di cui ai punti precedenti, oltre ad acquisire le modifiche intervenute a seguito degli atti dirigenziali emessi da parte del Settore Attività Produttive e Commercio;

Dato atto che
sono state sentite le organizzazioni del commercio e dei servizi più rappresentative a livello provinciale negli incontri del 4/11/2016 e del 10/11/2016 ed i relativi verbali sono conservati agli atti del Settore Attività Produttive e Commercio;

a norma degli artt. 10 e 11 del Regolamento sul Decentramento sono stati richiesti i pareri dei Consigli di Quartiere, agli atti della presente deliberazione, in recepimento di richieste da parte delle associazioni di categoria, dei Consigli di Quartiere e dei Consiglieri comunali, intervenuti durante il dibattito in sede di commissione consiliare del 23 novembre, sono inserite modifiche relative alla durata della concessione, ai criteri da applicare per la procedura di selezione ed altre più puntuali riferite ai posteggi, di cui agli allegati A e B, parti integranti del presente atto, e sono stati corretti alcuni errori materiali presenti nell'allegato B;

Dato atto che il contenuto del presente atto comporta riflessi diretti sulla situazione economico-finanziaria dell'ente e che tali riflessi sono già stati valutati nel bilancio di previsione 2017/2019;

Preso atto, ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18 Agosto 2000, n. 267, così come modificato dal D.L. 174/2012, del parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Dipartimento Economia e Promozione della Città e del parere favorevole in ordine alla regolarità contabile espresso dal Responsabile dell'Area Risorse Finanziarie;

Visti
il Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n. 114;
il Decreto Legislativo 26 marzo 2010, n. 59;
la Legge Regionale 25 giugno 1999, n. 12;
il Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267;
il vigente Regolamento per l'occupazione di suolo pubblico e per l'applicazione del relativo canone;
il vigente Regolamento dei Mercati e delle Fiere;
il vigente Statuto comunale;
il vigente Regolamento sul decentramento;

Sentiti la Polizia Municipale, il Settore Mobilità Sostenibile e infrastrutture ed il Settore Piani e Progetti Urbanistici - Unità Tutela e Gestione del Centro Storico;

Sentite le Commissioni consiliari competenti;

Su proposta del Dipartimento Economia e Promozione della Città;
DELIBERA

1. DI APPROVARE le modifiche al Piano delle Aree e del numero dei posteggi per l'esercizio del commercio su aree pubbliche evidenziate nell'allegato A, facente parte integrante del presente provvedimento;

2. DI APPROVARE l'aggiornamento del Piano delle Aree e del numero dei posteggi per l'esercizio del commercio su aree pubbliche di cui all'allegato B, parte integrante del presente atto, che recepisce le modifiche di cui all'allegato A e riporta pertanto gli adeguamenti necessari alla numerazione dei posteggi appartenenti al mercato a turno giornaliero, al mercato cittadino diffuso A e B ed al mercato stagionale posteggi temporanei e di dare conseguentemente atto che la presente deliberazione sostituisce integralmente la deliberazione del Consiglio comunale dell'11/05/2015, O.d.G. n. 189 - P.G. n. 67307/2015;

3. DI DISPORRE che il Piano delle Aree di cui all'allegato B avrà validità a decorrere dal 1 dicembre 2016, poichè costituisce il documento di riferimento per la presentazione delle domande per il bando e che i titoli in essere avranno valenza fino alla loro naturale scadenza;

4. DI APPROVARE gli aspetti di coordinamento tra i criteri da applicare nelle procedure di selezione per l'assegnazione di posteggi su area pubblica per le attività di commercio, artigianato, somministrazione e vendita di quotidiani e periodici stabiliti da Conferenza Unificata, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e Regione Emilia Romagna ed i regolamenti comunali, nonchè i chiarimenti seguenti:
- le concessioni rilasciate avranno durata decennale;
- con riferimento al criterio della maggiore professionalità acquisita si specifica che verranno ritenuti validi, come indicato nell'intesa del 5 luglio 2015, anche i periodi discontinui di iscrizione al registro delle imprese riferiti al medesimo soggetto giuridico;
- le domande dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente la piattaforma informatica in uso per il Comune di Bologna, seguendo le precise indicazioni che saranno fornite nel bando che sarà approvato con determinazione del dirigente del Settore Attività Produttive e Commercio;
- saranno incluse nella procedura di assegnazione tutte le concessioni in scadenza nel 2017, al fine di procedere con un solo bando per offrire maggior chiarezza agli operatori coinvolti e semplificare gli aspetti legati alle tempistiche per la presentazione delle domande, individuando un unico periodo utile dal 2 al 31 gennaio 2017; con riferimento al mercato a turno giornaliero la scadenza delle concessioni sarà pertanto prorogata al 20/07/2017 (data di scadenza dell'ultimo titolo relativo al mercato), mentre con riferimento al mercato "La Piazzola" la scadenza di tutte le concessioni sarà prorogata al 30 settembre 2017, al fine di dare attuazione alla nuova pianta organica illustrata nell'allegato A a far data dal 1 ottobre 2017;
- in caso venga accertata l'irregolarità dell'istante con riferimento al pagamento del canone per l'occupazione di suolo pubblico, della tassa rifiuti e/o alla posizione contributiva (DURC) si procederà alla comunicazione dei motivi ostativi all'accoglimento della domanda e, ove il debito non venga sanato nell'arco dei dieci giorni concessi, l'istante verrà escluso dalla graduatoria;
- con esclusivo riferimento al mercato periodico specializzato non alimentare "La Piazzola", considerata la necessità di ridurre il numero di posteggi illustrata nell'allegato A, sarà applicato il criterio aggiuntivo del riconoscimento di un ulteriore punto per ogni anno di iscrizione al Registro imprese nell'ambito della ripartizione di punteggi definita nel punto 2, lettera a) 1), del documento unitario della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome del 24 gennaio 2013 (con la precisazione che tale punteggio ulteriore sarà attribuito solo con riferimento all'iscrizione dell'impresa in possesso dell'ultimo titolo autorizzatorio/concessorio, con l'esclusione dei danti causa, considerando validi anche periodi discontinui di iscrizione riferiti al medesimo soggetto giuridico), e riconoscendo due punti per ogni anno dell'ultimo periodo di iscrizione quale impresa attiva al registro imprese fino al 31 dicembre 2016. Rimane valida l'attribuzione di un solo punto per i periodi di iscrizione precedenti (anche discontinui). Verranno considerati gli anni interi (dal 1 gennaio al 31 dicembre) unitamente a 0,10 punti per ogni mese di attività effettivamente svolta dall'istante con riferimento all'ultima concessione riferita al posteggio richiesto a bando ;
- in via residuale rispetto ai criteri definiti dai documenti citati in premessa verranno applicati il criterio dell'anzianità di iscrizione al Registro imprese come valore assoluto ed in caso di ulteriore parità verrà considerato l'ordine cronologico delle domande;

5. DI DARE MANDATO al Direttore del Settore Attività Produttive e Commercio di procedere, nelle more della definizione dell'area mercatale della Piazzola, alle modifiche che si dovessero rendere necessarie al fine di collocare i posteggi nella maniera più corretta rispetto al contesto ed all'eventuale esclusione dalle operazioni di spunta relative a determinati posteggi;

6. DI STABILIRE che, con esclusivo riferimento al mercato periodico specializzato non alimentare "La Piazzola", la pianta organica di cui all'allegato B avrà decorrenza dal 1 ottobre 2017 e che la graduatoria utilizzata per l'assegnazione dei posteggi a bando sarà mantenuta valida per le successive riassegnazioni che si effettueranno a seguito del completamento della seconda fase del progetto di riqualificazione, illustrato nell'allegato A, ed a tal fine saranno considerati gli eventuali subingressi;

7. DI DISPORRE che i posteggi che risultano progressivamente non assegnati (per rinuncia dei concessionari o per revoca d'ufficio) verranno messi a bando una sola volta e gli stessi, in caso non pervengano domande o in caso di immediata rinuncia da parte degli assegnatari, verranno eliminati dal Piano delle Aree con atti ricognitori approvati dalla Giunta comunale;

8. DI DARE MANDATO alla Giunta comunale di approvare gli atti ricognitori di cui al punto precedente e di predisporre atti ricognitori e progetti di qualificazione riguardanti specifici mercati/fiere oppure volti a consentire la rigenerazione dei chioschi inutilizzati grazie anche all'inserimento di attività diverse dal commercio e/o di variare le merceologie attribuite per rendere maggiormente coerente l'offerta commerciale rispetto alle esigenze dei consumatori;

9. DI DARE MANDATO alla Giunta comunale di istituire un mercato sperimentale settimanale nell'area Bolognina, indicativamente tra le vie Fioravanti, Gobetti e Bolognese, in accoglimento della richiesta del Quartiere Navile, dando priorità alla spunta agli operatori che non potranno più partecipare al mercato periodico La Piazzola a seguito della riduzione dei posteggi;

10. DI DARE MANDATO al Direttore del Settore Attività Produttive e Commercio di approvare il bando per l'assegnazione di posteggi su area pubblica per le attività di commercio, artigianato, somministrazione e vendita di quotidiani e periodici;


Infine, con votazione separata
DELIBERA

DI DICHIARARE la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, comma 4, del D. Lgs. 18/8/2000 n. 267 al fine di permettere la predisposizione del bando con il relativo elenco dei posteggi coinvolti.




Documenti allegati - parte integrante

File Name
Allegato A modifiche Piano delle Aree.pdf
Allegato B - Piano delle Aree 2016 testo consolidato.pdf