Atto del Consiglio di Quartiere

 

Dati generali dell' atto

PG (Nr. / Anno) 1038902013
Data seduta 07/05/2013
Data esecutività 07/05/2013
Unità di riferimento Quartiere Porto
Oggetto CRITERI INTEGRATIVI PER L'ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI SPORTIVI NEGLI IMPIANTI SPORTIVI DEL QUARTIERE PORTO.


Testo dell'atto

Il Presidente del Consiglio di Quartiere propone al Consiglio la seguente deliberazione:
Il Consiglio di Quartiere Porto

Visto il regolamento per la gestione e l'uso degli impianti sportivi di Quartiere, di seguito denominato Regolamento, approvato con delibera di Consiglio Comunale O.d.G. n. 181/2005 P.G. n. 188051/2005, esecutivo, e modificato con O.d.G. n. 62/2009 P.G. n. 26419/2009 esecutivo e O.d.G. n. 89/2013 P.G. n. 21918/2013 esecutivo;
Dato atto che tale Regolamento assegna alcune competenze ai Consigli di Quartiere fra cui la definizione di ulteriori criteri per l'assegnazione in uso degli spazi negli impianti sportivi di Quartiere ad integrazione di quelli individuati dagli artt. 7 e 8 del Regolamento in discorso che stabiliscono le seguenti priorità:
1. Società sportive affiliate a Federazioni del CONI, a società affiliate ad enti di promozione sportiva, a Federazioni sportive, Enti di promozione sportiva ed associazioni iscritte all’elenco comunale delle libere forme associative o ad albi previsti dalla vigente normativa regionale sull’associazionismo
2. Aggregazioni spontanee di cittadini
3. Soggetti aventi finalità di lucro

Considerato che con precedente deliberazione O.d.G. n. 29/2009 P.G. n. 83215/2009 il Consiglio di Quartiere ha approvato i criteri integrativi per l'assegnazione degli spazi sportivi negli impianti sportivi del Quartiere Porto;

Sentita la Commissione Sport e Politiche giovanili del Quartiere Porto riunitasi nei giorni giovedì 11 aprile 2013 e mercoledì 24 aprile 2013;

Ritenuto con il presente provvedimento di:
  • ridefinire i criteri integrativi di competenza del Quartiere, già definiti nel Regolamento sopracitato, sulla base delle specifiche esigenze presenti nel territorio del Quartiere Porto al fine di perseguire la migliore gestione degli spazi per lo sport presenti nel territorio e di favorire la diffusione tra i cittadini del maggior numero possibile di pratiche sportive, rivolte al benessere psicofisico dei cittadini di tutte le fasce di età, privilegiando in particolare i giovani fino a 18 anni, gli anziani ed i soggetti con difficoltà fisiche o sociali, assicurando, pur nella continuità necessaria per la conoscenza dei bisogni e delle caratteristiche del territorio, pluralità nella presenza delle società sportive che fruiscono degli spazi disponibili;
  • di revocare, di conseguenza, la precedente deliberazione O.d.G. n. 29/2009 P.G. n. 83215/2009.

Ritenuto necessario dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134 comma 4, del DLgs. 267/2000 (TUEL), stante l'urgenza del provvedere all'emanazione degli avvisi pubblici secondo i criteri approvati;
Dato atto che, ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18.8.2000 n. 267, è stato richiesto e formalmente acquisito agli atti, il parere favorevole espresso dal Direttore Responsabile del Quartiere in ordine alla regolarità tecnica;

Visto lo Statuto del Comune di Bologna;

Visto il Regolamento sul Decentramento;
DELIBERA

per i motivi espressi in premessa di approvare i seguenti criteri integrativi per l'assegnazione degli spazi sportivi negli impianti sportivi del Quartiere Porto a decorrere dall'anno sportivo 2013/2014:

1. Tipologia degli spazi e discipline prioritarie

1.1. Gli impianti sportivi del Quartiere saranno assegnati, compatibilmente con i requisiti di compatibilità in possesso, alle discipline richieste con la priorità desumibile dall’elenco allegato A, parte integrante del presente provvedimento;

1.2. Con riferimento all’art. 7 comma 5 del Regolamento, l’assegnazione degli impianti sportivi compresi negli edifici scolastici è subordinata alla normativa vigente ed alla disponibilità derivante dalle convenzioni sottoscritte con le istituzioni scolastiche.

1.3. L’assegnazione degli impianti sportivi del CRB è riferita alla convenzione stipulata l’8 marzo 1985 fra il Comune di Bologna e la Cassa di Risparmio e relativi accordi attuativi.

2. Definizione dei turni assegnabili: quantità, durata e attività

2.1. In prima assegnazione ai richiedenti potranno essere concessi un numero massimo di turni settimanali per disciplina secondo quanto previsto nell’Allegato A, parte integrante del presente provvedimento.
Le domande, per ulteriori spazi, dei richiedenti che hanno prodotto domanda nel periodo indicato dall’avviso annuale dovranno essere prodotte entro e non oltre 10 giorni dalla data della comunicazione della determina di assegnazione; dopo tale data eventuali richieste di assegnazione per ulteriori spazi saranno prese in considerazione solo in base alla data di presentazione.

2.2. I turni di assegnazione avranno la durata prevista dall’ Allegato A, parte integrante del presente provvedimento.
Solo dopo determina di assegnazione degli spazi potranno essere accordati turni più lunghi di quanto previsto in caso la configurazione dell’orario lo permetta.

2.3. In presenza di sufficienti richieste, le assegnazioni verranno effettuate in modo tale che non vi siano frazioni di ora libere tra un turno e quello successivo.

2.4. In caso di partita giocata in sostituzione di un turno di allenamento, la durata della partita dovrà coincidere con il turno assegnato. Qualora ciò non fosse possibile, l’eventuale utilizzo di orario assegnato ad altra società, dovrà essere richiesto e concordato tra gli interessati con almeno una settimana di anticipo. Detto accordo dovrà essere comunicato per iscritto al Gestore dell'impianto che è tenuto ad affiggerlo negli stessi tempi nella bacheca dell'impianto e che comunicherà la variazione al Quartiere.

3. Modalità e criteri per l’assegnazione degli spazi

3.1. I richiedenti dovranno presentare la richiesta per l’uso degli impianti sportivi al Quartiere Porto secondo le modalità e i tempi previsti dall’avviso annuale. Tutti i moduli e relative schede da compilare saranno disponibili di anno in anno presso l’URP di Quartiere e in Internet sul sito www.comune.bologna.it/quartiereporto .

3.2. Dovrà essere allegata alla domanda tutta la documentazione necessaria all'attribuzione di punteggio secondo le indicazioni stabilite.

3.3. Nelle rispettive fasce orarie, gli impianti sportivi potranno essere utilizzati dalle società assegnatarie solo per la disciplina e, se rilevante, per la categoria della disciplina, oggetto dell’assegnazione. Ogni variazione di turno, di categoria o disciplina deve essere comunicata al Quartiere ed al Gestore e preventivamente autorizzata dal Quartiere, pena l’esclusione dalle assegnazioni spazi nell’anno sportivo successivo. Le società richiedenti spazi per attività che, da regolamento federale e/o di enti di promozione, possono prevedere la compartecipazione alle gare con squadre formate da atleti di più società sono tenute ad indicarlo nella domanda di assegnazione, pena l’esclusione dalle assegnazioni spazi nell’anno sportivo successivo. Qualora nello spazio assegnato per allenamento si svolga una partita, la società assegnataria dovrà preventivamente comunicarlo al Quartiere ed al Gestore, pena l’esclusione dalle assegnazioni spazi nell’anno sportivo successivo.

Ai sensi dell’ art. 8 comma 9 del Regolamento, l'assegnatario non può far utilizzare parzialmente o totalmente a terzi gli spazi avuti in uso dal Quartiere, pena la revoca della assegnazione dello spazio e/o la non assegnazione di spazi all’assegnatario nell’anno sportivo successivo.
E’ consentito che vengano eccezionalmente ospitate altre società per motivi di allenamento, previa comunicazione scritta almeno 10 giorni prima al Gestore ed al Quartiere. La violazione comporta la revoca immediata dell'assegnazione d'uso dello spazio.

4. Utilizzo degli spazi

4.1. Prima dell'inizio delle attività gli assegnatari dovranno nominare uno o più responsabili dell'utilizzo dell'impianto, comunicandolo per iscritto al Quartiere ed al Gestore dell’impianto. I responsabili indicati cureranno l’applicazione delle norme di sicurezza, del corretto utilizzo degli impianti e delle attrezzature, nonché del rispetto delle regole di buon comportamento quali il divieto di consumo di cibi, il rispetto degli orari e il divieto di utilizzo improprio o per fini diversi degli spazi assegnati compresivi degli spogliatoi, il controllo che al termine delle attività quest’ultimi siano restituiti tempestivamente ed in buone condizioni di pulizia.

4.2. Nel caso in cui l’assegnatario partecipi ad un campionato, ha l’obbligo di inviare tempestivamente al Quartiere ed al Gestore dell’impianto il calendario delle partite, pena l’esclusione dalle assegnazioni spazi nell’anno sportivo successivo.

5. Tariffe d’uso
Gli assegnatari degli impianti sono tenuti al pagamento delle tariffe comunali vigenti da versare anticipatamente con cadenza mensile, salvo conguaglio finale, al concessionario d’uso o al gestore dell’impianto sportivo.

6. Formulazione della graduatoria e criteri di selezione per l’assegnazione degli spazi con relativi punteggi.

6.1. Con riferimento all’ art. 8 comma 1 del Regolamento, le assegnazioni degli spazi negli impianti sportivi del Quartiere avverranno, seguendo, in ordine, le seguenti priorità:
a) Società sportive affiliate a Federazioni del CONI, a società affiliate ad enti di promozione sportiva, a Federazioni sportive, Enti di promozione sportiva ed associazioni iscritte all’elenco comunale delle libere forme associative o ad albi previsti dalla vigente normativa regionale sull’associazionismo
b) Aggregazioni spontanee di cittadini
c) Soggetti aventi finalità di lucro
All’interno di ogni gruppo (a, b, c) le domande saranno ordinate secondo quanto previsto nell’Allegato A, parte integrante del presente provvedimento, e, laddove permanga ancora una situazione di parità, secondo quanto previsto nell’Allegato B, parte integrante del presente provvedimento.

6.2. Il Direttore del Quartiere valuta le domande presentate nei termini dell’avviso annuale secondo quanto previsto dal Regolamento e dai presenti Criteri.
Verifica e controlla le dichiarazioni nel rispetto delle indicazioni precedentemente stabilite e provvede poi a definire le assegnazioni. Per ogni spazio richiesto da più soggetti forma una graduatoria di precedenza.

6.3. I soggetti assegnatari possono proporre al Direttore del Quartiere degli scambi di spazi assegnati nel rispetto della graduatoria di precedenza per gli spazi interessati. Il Direttore, valutata la compatibilità della richiesta di scambio con la destinazione degli impianti ed il rispetto dell’eventuale graduatoria di precedenza, modifica l’assegnazione

6.4. Qualora per la graduatoria di precedenza (definita secondo i criteri stabiliti dal Regolamento e poi quelli di cui all’allegato A e poi quelli di cui all’Allegato B) presenti richiedenti a pari merito, si darà la precedenza nell’ordine:
- al soggetto utilizzatore nell’anno precedente dello spazio richiesto
- alla società, associazione o gruppo di più antica costituzione (quando si parla di data di costituzione si fa riferimento alla data di affiliazione a federazione o ente in quella specifica disciplina, non alla società o gruppo sportivo di cui fanno parte)
- In caso di ulteriore parità si ricorrerà a sorteggio

6.5. Tutti i requisiti che danno diritto ad un punteggio devono essere posseduti alla data di scadenza del bando e la documentazione necessaria deve essere presentata obbligatoriamente da parte del richiedente in allegato alla domanda.

6.6. Per quanto riguarda la decadenza e revoca delle assegnazioni in uso vale quanto stabilito all’ art. 10 del Regolamento.

6.7. Le domande giunte in ritardo rispetto ai termini di chiusura dell’avviso verranno valutate esclusivamente in ordine cronologico di arrivo per gli eventuali spazi sportivi che rimarranno disponibili e solo dopo aver soddisfatto le richieste di coloro che, nei termini stabiliti, hanno presentato domanda di assegnazione di spazi e di ulteriori assegnazioni come indicato nel punto 2.1.

7. Concessione in gestione d’uso (art. 13 del Regolamento)

7.1. Il Quartiere potrà concedere la conduzione di uno o più impianti ad un soggetto individuato tra gli assegnatari. La scelta sarà fatta sulla base dei seguenti criteri:
- valutazione delle più idonee modalità di gestione dell’impianto
- valutazione delle proposte di messa a disposizione nell’impianto di attrezzature sportive
- valutazione delle capacità di gestione dell’anno precedente

8. Applicazione
Per quanto non specificatamente previsto nella presente deliberazione e nei suoi allegati A e B, di cui costituiscono parte integrante e sostanziale, si rimanda alla normativa e ai regolamenti vigenti.

Di revocare per i motivi esposti in premessa la deliberazione del Consiglio del Quartiere Porto O.d.G. n. 29/2009 P.G. n. 83215/2009;
Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art.134 comma 4, del D.Lgs. 267/2000 (TUEL), stante l'urgenza del provvedere all'emanazione degli avvisi pubblici secondo i criteri approvati.

Ai sensi dell’art. 49, comma 1, del D. Lgs. 18.8.2000 n. 267, il Direttore del Quartiere esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica del presente atto deliberativo.

PARTE INTEGRANTE
Esito della votazione:

Presenti: n. 14 (Gruppo Consiliare "Centrosinistra per Porto": Alampi, Cavalieri, De Maria, Giorgi Ronchi, Leti, Liguori, Netto, Paglioni, Sedda; Gruppo Consiliare "Gruppo PDL - Il Popolo della Libertà": Busacchi, Kolletzek, Martinuzzi, Mingrone; Gruppo Consiliare "Movimento 5 Stelle-beppegrillo.it": Gherardi)
Votanti: n. 14 (Gruppo Consiliare "Centrosinistra per Porto": Alampi, Cavalieri, De Maria, Giorgi Ronchi, Leti, Liguori, Netto, Paglioni, Sedda; Gruppo Consiliare "Gruppo PDL - Il Popolo della Libertà": Busacchi, Kolletzek, Martinuzzi, Mingrone; Gruppo Consiliare "Movimento 5 Stelle-beppegrillo.it": Gherardi)
Favorevoli: n. 13 (Gruppo Consiliare "Centrosinistra per Porto": Alampi, Cavalieri, De Maria, Giorgi Ronchi, Leti, Liguori, Netto, Paglioni, Sedda; Gruppo Consiliare "Gruppo PDL - Il Popolo della Libertà": Busacchi, Kolletzek, Martinuzzi, Mingrone)
Contrari: nessuno
Astenuti: n. 1 (Gruppo Consiliare "Movimento 5 Stelle-beppegrillo.it": Gherardi)

Approvato a maggioranza
Il Presidente pone in votazione l'immediata esecutività della deliberazione:

Esito della votazione:
Presenti: n. 14 (Gruppo Consiliare "Centrosinistra per Porto": Alampi, Cavalieri, De Maria, Giorgi Ronchi, Leti, Liguori, Netto, Paglioni, Sedda; Gruppo Consiliare "Gruppo PDL - Il Popolo della Libertà": Busacchi, Kolletzek, Martinuzzi, Mingrone; Gruppo Consiliare "Movimento 5 Stelle-beppegrillo.it": Gherardi)
Votanti: n. 14 (Gruppo Consiliare "Centrosinistra per Porto": Alampi, Cavalieri, De Maria, Giorgi Ronchi, Leti, Liguori, Netto, Paglioni, Sedda; Gruppo Consiliare "Gruppo PDL - Il Popolo della Libertà": Busacchi, Kolletzek, Martinuzzi, Mingrone; Gruppo Consiliare "Movimento 5 Stelle-beppegrillo.it": Gherardi)
Favorevoli: n. 14 (Gruppo Consiliare "Centrosinistra per Porto": Alampi, Cavalieri, De Maria, Giorgi Ronchi, Leti, Liguori, Netto, Paglioni, Sedda; Gruppo Consiliare "Gruppo PDL - Il Popolo della Libertà": Busacchi, Kolletzek, Martinuzzi, Mingrone; Gruppo Consiliare "Movimento 5 Stelle-beppegrillo.it": Gherardi)
Contrari: nessuno
Astenuti: nessuno

Immediata esecutività approvata all'unanimità

File inseriti il 20/05/2016



Documenti allegati

File Name
ALLEGATO A - impianti sportivi quartiere porto.pdf
ALLEGATO B - criteri e punteggi.pdf