.
Dettaglio provvedimento

Numero / Anno 176770  /   2009

Unità di riferimento Attività Produttive e Commerciali

Data esecutività 10/07/2009

Oggetto APPROVAZIONE DEI CRITERI DI CONTROLLO SULLE AUTODICHIARAZIONI RELATIVE AL BANDO PUBBLICO PG. N. 6264/2009.

.


IL DIRETTORE


Premesso che:

- l’art. 14 della legge n. 266 del 7/8/1997 ed il successivo regolamento adottato con D.M. 267/04, prevedono la possibilità da parte del Ministero delle Attività Produttive di finanziare appositi programmi di intervento elaborati dai comuni capoluogo di cui all'articolo 17 della legge 8 giugno 1990, n. 142, nell’intento di sviluppare iniziative economiche ed imprenditoriali in zone di particolare degrado urbano e sociale delle aree metropolitane;

- nell'ambito del quadro normativo di riferimento sopracitato, l'Amministrazione Comunale con le deliberazioni di Giunta Prog. n.1742/98 PGN 175552/98 del 24.11.1998, Prog.n. 886/00 PGN 135242/00 del 12/9/2000, Prog. n. 739/01 del 5.11.2001 PGN 177067/01, Prog. n. 350/02 del 14.10.2002 PGN 163616/02, Prog n. 69 del 29.03.2005 PGN 56980/05, Prog. n.11/2006 del 24.01.06 PGN 8825/2006, e loro successive modificazioni, e l'ultima Progr. n. 118 del 22.04.08 PG n. 89080/2008 ha approvato i progetti pluriennali per l'attuazione di interventi per lo sviluppo imprenditoriale, da localizzarsi nelle aree di degrado urbano individuate;

- le risorse finanziare sono state impegnate con le determinazioni dirigenziali PGn. 279093/08, PG. n. 171996/03; PG.n. 168170/2002 e PG.n. 265040/05;

- con determinazione dirigenziale PG. n. 6264 del 19/01/2009 è stato emanato il bando pubblico per l'insediamento e lo sviluppo d'imprese per la qualificazione di alcune aree della città e lo stesso pevedeva che i progetti d'impesa venissero presentati entro il 31 marzo 2009;

Rilevato che:

- i criteri di controllo delle autodichiarazioni previste per i bandi precedenti sono stati definiti nell'ambito della determinazione dirigenziale PG. n. 246273/2006, in attuazione del progetto approvati con Delibera di Giunta Prog. n.11/2006 del 24.01.06 PGN 8825/2006 e successiva modificazione Progr. n. 118 del 22.04.08 PG n. 89080;

- nella determinazione sopra citata veniva stabilito che: i controlli sarebbero stati effettuati a campione, che il campione sarebbe stato costituito dal 30% dei soggetti in graduatoria che avessero ottenuto la concessione delle agevolazioni finanziarie, che in caso di scorrimento delle graduatorie dei bandi di attuazione dei progetti suindicati i controlli a campione sararebbero stati effettuati sui soggetti assegnatari delle agevolazioni finanziarie secondo il campione predefinito, che la scelta delle domande da sottoporre a controllo sarebbe stata effettuata mediante sorteggio e che la modalità del controllo a campione non avrebbe escluso la possibilità di effettuare il controllo puntuale. Il controllo puntuale sarebbe stato in ogni caso svolto qualora vi fossero stati dubbi sulla veridicità dei contenuti delle dichiarazioni;

- in base all'esperienza acquisita in merito al processo di verifica delle autodichiarazioni rese in sede di presentazione delle domande di agevolazione finanziaria, si ritiene più funzionale estendere il controllo a tutti i soggetti in graduatoria che abbiano ottenuto la concessione delle agevolazioni finanziarie e, successivamente, i soggetti divenuti beneficiari a causa di scorrimenti nelle graduatorie del bando Pg. 6264/2009;


- data la ridotta entità delle risorse finanziarie messe a bando, tale modifica nella procedura non aggrava in modo rilevante il lavoro degli uffici e rende possibile controllare tutte le imprese beneficiarie nella fase di assegnazione delle agevolazione finanziarie;


- visto l'art. 44 dello Statuto del Comune di Bologna;

DETERMINA

- di applicare il criterio di controllo sopra indicato sulle autodichiarazioni sostitutive di certificazione e atto di notorietà rese dai beneficiari di agevolazioni finanziarie risultanti dalle graduatorie approvate e loro successive eventuali modificazioni, rispettivamente per linee di contribuzione denominate:

a) Information and Communication Technology;
b) artigianato e commercio al dettaglio in sede fissa;
c) Moda&Design

- che in caso di scorrimento nelle graduatorie sopra citate, i controlli verranno applicati a tutti i soggetti assegnatari delle agevolazioni finanziarie;

- che il criterio di controllo adottato con la presente determinazione sostituisce quello a campione stabilito con PG. n.246273/2006, che pertanto si intende abrogata con il presente atto.




F.to  Il Direttore del Settore
Elisa Ravaioli