.
Dettaglio provvedimento

Numero / Anno 504212  /   2018

Unità di riferimento Area Risorse Finanziarie - UI Gare PON METRO

Data esecutività 04/12/2018

Oggetto DETERMINAZIONE A CONTRARRE PER L'AGGIUDICAZIONE DEI LAVORI RELATIVI A: PON CITTA' METROPOLITANE 2014-2020  ASSE 2, AZIONE 2.2.1, PROGETTO BO.2.2.1A "SISTEMI TECNOLOGICI AL SERVIZIO DELLA MOBILITA'. IMPORTO APPALTO EURO 235.940,00 (DI CUI EURO 230.940,00 PER LAVORI A MISURA, SOGGETTI A RIBASSO ED EURO 5.000,00 PER ONERI DELLA SICUREZZA, NON SOGGETTI A RIBASSO). PROCEDURA APERTA CON CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE  MINOR PREZZO.

.




Programma Operativo Nazionale “Città Metropolitane 2014-2020”
Asse 2 - sostenibilità dei servizi pubblici e della mobilità urbana
Azione 2.2.1
Progetto BO2.2.1a: Sistemi Tecnologici al servizio della mobilità
COD. INT. 5587
CUP: F34E17000200002
CIG: 769642392C

IL DIRIGENTE

Premesso che:

- con atto P.G. 25583/2016 del 02/02/2016 è stato approvato lo schema di convenzione con l’Agenzia per la coesione territoriale per l’attuazione del Programma Operativo Nazionale città metropolitane 2014-2020 (PON Metro);

- con deliberazione di Consiglio Prog. n. 10 del 24.01.2017, P.G. n. 19042/2017, è stato approvato il Piano Operativo della Città di Bologna nell'ambito del Programma Operativo Nazionale “Città Metropolitane” FESR/FSE 2014-2020, nel quale sono stati definiti due assi di intervento, l'Asse 2 (Sostenibilità dei servizi pubblici e della mobilità urbana) e l'Asse 4 (Infrastrutture per l'inclusione sociale);

- tra gli interventi di cui al citato Asse 2, finalizzati alla sostenibilità dei servizi pubblici e della mobilità urbana, sono compresi anche quelli mirati al consolidamento e all'ampliamento dell'attuale rete di impianti semaforici centralizzati;


- il progetto BO2.2.1a, di cui trattasi, prevede interventi mirati a garantire la sicurezza nella circolazione dell'utenza debole, per mezzo di una corretta gestione dei flussi pedonali in corrispondenza di attraversamenti regolati da impianti semaforici; ha ad oggetto, in particolare, l'implementazione di questi ultimi con dispositivi tecnologici che favoriscano la sicurezza dei pedoni, con una particolare attenzione per le persone ipovedenti;

- con delibera di Giunta Prog. n. 304/2016 del 15/11/2016, P.G. n. 374151/2016, è stato approvato il relativo progetto di preliminare/studio di fattibilità; con successiva delibera di Consiglio O.d.G. n. 363/2016 del 22/12/2016, P.G. n. 374210/2016, l'intervento di cui trattasi (cod. int. 5587) è stato inserito nel Programma Triennale dei LL.PP. 2017-2019 e risulta riproposto nel primo adeguamento al Programma Triennale dei LL.PP. 2018-2020 - approvato con delibera di Consiglio O.d.G. n. 231/2018 del 26/02/2018, P.G. n. 54150/2018, immediatamente esecutiva - per l'anno 2018 alla voce "PON METRO Asse 2.2.1 Sistemi tecnologici al servizio della mobilità";

- con determinazione dirigenziale P.G. n. 259192/2017 del 18/7/2017, esecutiva ai sensi di legge, l'Ing. Gabriele Pinese, del Settore Mobilità Sostenibile e Infrastrutture, è stato nominato Responsabile del Procedimento dell'intervento di cui trattasi;

- con determinazione dirigenziale del Settore Mobilità Sostenibile e Infrastrutture P.G. n. 322984/2018, esecutiva dall'8/8/2018, è stato approvato il progetto esecutivo relativo all'intervento: PON Città Metropolitane 2014-2020, Asse 2, Azione 2.2.1, Progetto BO.2.2.1a “Sistemi tecnologici al servizio della mobilità”, dell'importo complessivo di euro 300.000,00 comprensivo, tra l'altro, della somma di euro 225,00 per contributo ANAC;

- al finanziamento della spesa si è provveduto con contributi FESR Asse 2 e MEF Asse 2, così come indicato nell'atto P.G. n. 322984/2018; in quanto l'intervento rientra nell'ambito del Programma Operativo Nazionale "Città Metropolitane 2014 – 2020 (PON Metro) - Asse 2 - Sostenibilità dei servizi pubblici e della mobilità urbana – Azione 2.2.1 – Progetto BO.2.2.1a";

Considerato che:

- l'U.I. Gare Pon Metro dell'Area Risorse Finanziarie è competente, nell'attuale organizzazione del Comune di Bologna, alla gestione delle procedure di gara rientranti nel Piano Operativo Città di Bologna nell'ambito del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020 per tutte le articolazioni organizzative dell'Ente, previa definizione, da parte del Settore interessato, degli aspetti di merito necessari alla selezione dell'aggiudicatario;


Considerato, inoltre, che:

l’appalto in oggetto non rientra nell’ambito delle diverse disposizioni in materia di razionalizzazione della spesa pubblica ed in particolare:
- articolo 26 della legge 23 dicembre 1999, n. 488 e articolo 1, commi 449 e 450, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, in forza dei quali gli enti locali, qualora un ente locale proceda all’approvvigionamento in forma autonoma, è obbligato a utilizzare i parametri di prezzo e qualità delle convenzioni CONSIP di beni e/o servizi comparabili con quelli da acquisire;
- articolo 7 della L. 94/2012 (obbligo, per le P.A. di cui all’art. 1 del D.Lgs. 165/2001, per gli acquisti di beni e servizi di importo inferiore alla soglia di rilievo comunitario, di ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione ovvero ad altri mercati elettronici ex art. 328 D.P.R. 207/2010);
- articolo 14 L.R. 24 ottobre 2013, n. 17 (dispone la facoltà per gli Enti Locali di aderire alle convenzioni dell’Agenzia Regionale Intercent-ER);
- articolo 9, comma 3, del d.l. 66/2014, convertito in legge 89/2014 (individuazione annuale di categorie e loro soglie di valore, al superamento delle quali sussiste l’obbligo di ricorrere a Consip o ad altri soggetti aggregatori);
- articolo 37 comma 2, D.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 Codice dei contratti pubblici (stabilisce, per gli acquisti di forniture e servizi di importo superiore a 40.000 euro e inferiore alla soglia, nonché per gli acquisti di lavori di manutenzione ordinaria d’importo superiore a 150.000 euro e inferiore a 1 milione di euro, per le stazioni appaltanti qualificate, di procedere mediante utilizzo autonomo degli strumenti telematici di negoziazione messi a disposizione dalle centrali di committenza qualificate secondo la normativa vigente);


Rlevato che:
- il Responsabile del Procedimento, Ing. Gabriele Pinese, del Settore Mobilità Sostenibile e Infrastrutture, con propria nota, P.G. n. 443280 del 29/10/2018, parte integrante del presente provvedimento:

- ha deciso di procedere all'aggiudicazione dei lavori di cui trattasi, per un importo dell'appalto di netti euro 235.940,00 così suddiviso:
euro 230.940,00 per lavori a misura (di cui euro 30.680,00 per costi stimati della manodopera ai sensi art. 23, comma 16 del D.Lgs 50/2016) soggetti a ribasso ed euro 5.000,00, per oneri della sicurezza, non soggetti a ribasso - mediante espletamento di procedura aperta ex art. 60 D.Lgs 50/2016, con il criterio del minor prezzo ai sensi dell'art. 95, comma 4, lett. a) del D.lgs. 50/2016, con esclusione automatica - come ammesso dall'art. 97, comma 8 del D.lgs. n. 50/2016 - delle offerte che presentano una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia individuata ai sensi del comma 2 del medesimo articolo; tale criterio di aggiudicazione è stato individuato in quanto trattasi di lavorazioni già dettagliate nei documenti di gara e senza la presenza di aspetti qualitativi che potrebbero essere valorizzati in sede di gara con applicazione del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa;

- ha disposto la non obbligatorietà del sopralluogo obbligatorio c.d. "assistito", trattandosi di area accessibile al pubblico;

- ha stabilito, con riferimento all'art. 51, comma 1 del D.Lgs. 50/2016, di non procedere alla suddivisione in lotti funzionali e/o prestazionali, in quanto l’intervento è di limitato importo ed è caratterizzato da più cantieri, di dimensioni molto ridotte. Una suddivisione in lotti è tecnicamente non funzionale alla tipologia di opere da realizzare in successione fra loro e in cantieri di aree delimitate in quanto complicherebbe la gestione del cantiere stesso comportando disagi ambientali, a livello di sicurezza e di interferenza con le attività in essere;

- ha disposto di inserire nel bando di gara l'applicazione della seguente Clausola sociale: l'appaltatore, qualora abbia l'esigenza di disporre di ulteriore manodopera rispetto a quella di cui si avvale per lo svolgimento delle attività rientranti fra quelle oggetto di contratto, deve prioritariamente assumere soggetti svantaggiati (ai sensi della L. n. 381/91, del Regolamento CE n. 800/2008 art. 2, del Decreto 20/02/2013 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del DL 34 del 20/03/2014) a condizione che la loro qualifica sia armonizzabile con l'organizzazione aziendale prescelta dall'impresa stessa";

- ha dato atto che l'Ufficio di Direzione Lavori è stato individuato con la determinazione di approvazione del progetto P.G. n. 322984/2018 e risulta composto dai seguenti tecnici:
Direttore dei Lavori: P.I. Nadia Orsini;
Direttore Operativo: Luca Mastri;
Ispettore di cantiere: Ivan Dall'Olio;
Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione: Geom. Giuseppe Sorice;


Dato atto che:

- in applicazione del combinato disposto di cui agli art. 40, 52 e 58 del D.Lgs 50/2016 la procedura di gara di cui trattasi verrà interamente gestita in modalità telematica attraverso l'utilizzo del "Sistema per gli acquisti Telematici dell'Emilia Romagna - SATER" accessibile, per i soli utenti registrati, dal sito https://piattaformaintercenter.regione.emilia-romagna.it/portale/;

- con il soggetto aggiudicatario verrà stipulato apposito contratto in forma pubblica amministrativa (con pagamento dei diritti di rogito a carico dell'aggiudicatario medesimo ex artt. artt. 16 e 17 del R.D. 2440/1923) portante l'oggetto di cui sopraddetto ed alle condizioni descritte nel relativo Capitolato speciale d'Appalto, subordinatamente agli accertamenti sul possesso dei requisiti di ordine generale di cui all'art. 80 del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., il cui esito positivo determinerà l'efficacia dell'aggiudicazione, come disposto dall'art. 32, comma 7 del citato decreto;

Visti:
l'art. 44 dello Statuto del Comune di Bologna;
gli artt. 107 e 192 del D.Lgs. n. 267 del 18/8/2000;

DETERMINA


1. di indire, secondo quanto esposto in premessa e sulla base di quanto deciso dal Responsabile Unico del Procedimento Ing. Gabriele Pinese, con propria nota P.G. n. 443280 del 29/10/2018 (allegata quale parte integrante al presente atto), la procedura aperta per l'aggiudicazione dei lavori relativi alla realizzazione di sistemi tecnologici al servizio della mobilità, per un importo a base di gara pari ad euro 235.940,00 (di cui euro 230.940,00 per lavori a misura, comprensivi di euro 30.680,00 per costi stimati della manodopera, soggetti a ribasso, ed euro 5.000,00 per oneri della sicurezza, non soggetti a ribasso), mediante espletamento di procedura aperta con il criterio di aggiudicazione del minor prezzo ex art. 95 co. 4 lett. a) D.Lgs 50/2016;

2. di approvare i seguenti documenti di gara: Schema di bando di gara, allegato quale parte integrante al presente atto;

3. di dare atto che:

- con il soggetto aggiudicatario verrà stipulato apposito contratto in forma pubblica amministrativa (con pagamento dei diritti di rogito a carico dell'aggiudicatario medesimo ex artt. artt. 16 e 17 del R.D. 2440/1923) portante l'oggetto di cui sopraddetto ed alle condizioni descritte nel relativo Capitolato speciale d'Appalto, subordinatamente agli accertamenti sul possesso dei requisiti di ordine generale di cui all'art. 80 del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., il cui esito positivo determinerà l'efficacia dell'aggiudicazione, come disposto dall'art. 32, comma 7 del citato decreto;

- il Responsabile Unico del procedimento è l'Ing. Gabriele Pinese del Settore Mobilità Sostenibile e Infrastrutture, ai sensi dell'art. 31 del D.lgs. 50/2016, mentre l'Autorità di gara è la Dott.ssa Lara Bonfiglioli, Dirigente dell'U.I. Gare Pon Metro - Area Risorse Finanziarie;


- l'Ufficio di Direzione Lavori, così come indicato nella citata determina di approvazione del progetto esecutivo, risulta composto dai seguenti tecnici:
Direttore dei Lavori: P.I. Nadia Orsini;
Direttore Operativo: Luca Mastri;
Ispettore di cantiere: Ivan Dall'Olio;
Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione: Geom. Giuseppe Sorice.




F.to  
Autorità di Gara
Lara Bonfiglioli





Allegati al documento

Proposta PG 443280_2018.pdf
Schema bando sistemi tecnologici.pdf